in ,

Empoli donna trovata morta: inquietanti messaggi su Facebook

Si chiamava Beata Balon, la 45enne polacca addetta alle pulizie trovata cadavere stamattina, 11 gennaio, sul letto della sua abitazione sita in via Pasteur a Ponzano, frazione di Empoli, vicino Firenze. A cingerle il capo un sacchetto di plastica, che molto probabilmente ha causato il suo decesso, per asfissia.

Da stamani i carabinieri stanno interrogando amici, conoscenti e colleghi della donna, primo fra tutti il suo compagno e convivente, un italiano, guardia giurata, sentito per ore in caserma, ad Empoli. Al momento gli inquirenti non sciolgono la riserva sul fatto che si sia trattato di omicidio o suicidio.

La donna, originaria di Varsavia, avrebbe avuto una vita travagliata, segnata da problemi di alcol e dalla depressione, come lei stessa avrebbe scritto sul suo profilo Facebook. In quei post non avrebbe nemmeno fatto mistero dei presunti rapporti difficili e turbolenti con il compagno, il cui alibi per la notte scorsa sarebbe al momento sconosciuto. Su di lui la 45enne morta soffocata il 5 novembre scorso aveva scritto: “STO PENZANDO CHIE O UN COMPANIO CHIE MI CREDE IDIOTA! MA IDIOTA E LUI!”.

Ecco gli ultimi due post su Facebook:

empoli donna morta

Mario Balotelli rissa Brescia

Mario Balotelli, un ex compagno rivela un’incredibile retroscena su di lui

convento degli orrori news

Convento degli orrori, accuse a padre Manelli: nuove rivelazioni di una suora