in

Endometriosi esenzione: il ministro Lorenzin ‘La cura dell’endometriosi sarà nei Lea’

L’endometriosi rientrerà nei Lea, i livelli essenziali di assistenza previsti per questa patologia. Ad annunciarlo è lo stesso ministro della Salute, Beatrice Lorenzin. Si tratta di prestazioni fornite dal Sistema Sanitario Nazionale, delle quali è possibile usufruire pagando solo il ticket. Come lo stesso ministro ha sottolineato: “La cura dell’endometriosi sarà nei Lea. Sono molto felice di poter dire che l’impegno che avevamo preso un anno fa con tutte le donne è stato mantenuto e che la promessa fatta è diventata realtà. Con la conclusione dell’iter di aggiornamento dei nuovi Lea, questa patologia rientrerà infatti nell’elenco delle malattie croniche invalidanti che danno diritto all’esenzione“.

L’endometriosi è una patologia grave e invalidante, che può causare infertilità e tumore alle ovaie. In Italia ne soffrono circa 3 milioni di donne. Purtroppo, fino a questo momento non è mai stato previsto un sostegno pubblico, nonostante sia una malattia incurabile. Secondo il ministro Lorenzin, quindi, per tutte quelle donne affette da endometriosi al terzo e quarto stadio sarà possibile ricevere le prestazioni specialistiche chiedendo l’esenzione direttamente alle Asl: tra quelle previste rientrano, ad esempio, la visita ginecologica e l’ecografia.

La situazione, per le donne italiane affette da questa patologia, è sempre stata molto grave e come ha specificato il presidente dell’Associazione Ape sul giornale LaStampa.it: “Un codice di esenzione, un certificato per assenza dal lavoro non si può fare per endometriosi. Chiediamo che venga riconosciuta come malattia e che i nuovi Lea vengano definitivamente approvati. Dobbiamo pagarci tutti i farmaci e gli esami“. Ora si attende l’approvazione definitiva dei Lea.

Everton-Manchester City 4-0 highlights gol Premier League

Everton – Manchester City 4-0 highlights, video gol e sintesi Premier League

Diretta Roma-PSG dove vedere in tv e streaming gratis

Udinese – Roma 0-1 video gol, sintesi e highlights Serie A: Nainggolan decide il match