in ,

Eni di Gela: corteo sindacati e lavoratori contro chiusura raffineria

La città di Gela, in Sicilia, oggi è stata attraversata da un corteo di circa 20 mila persone impegnate nella protesta contro la chiusura dello stabilimento Eni. Tra i partecipanti allo sciopero non solo lavoratori e sindacati ma anche molti cittadini.

“Da Gela parte una richiesta precisa: mettere al primo posto il bisogno di difendere con le unghie e coi denti il lavoro che c’è e di crearne dell’altro. Non esiste un’idea di ripresa in questo Paese se non si parte dal lavoro”, queste le parole di Susanna Camusso, leader nazionale della Cgil, affiancata in piazza dal segretario regionale della Cisl Maurizio Bernava e dal vescovo di Piazza Armerina monsignor Rosario Gisana.

canoa fiume

Notizie curiose dall’Italia: Asti, due giovani in canoa trovano un tesoro d’argento

Lily Allen finto arresto

Lily Allen arrestata per scherzo: gli agenti federali non gradiscono e la interrogano