in

Enogastronomia in Campania: 5 itinerari gustosi, da Avellino ad Amalfi

Insieme all’autunno arriva sempre anche la voglia di scoprire nuovi sapori e nuovi gusti. L’enogastronomia permette di unire la scoperta di cibi nuovi a quella di culture diverse attraverso eventi e degustazioni. In Campania si potranno scoprire i 5 itinerari gustosi, da Avellino ad Amalfi pensati da Urban Viaggi per rendere la vostra esperienza indimenticabile. 

Di buon vino campano parlerà Stabia Wine Event il 25 settembre. Castellammare di Stabia in provincia di Napoli, bellissima città del sud, ospiterà l’evento enogastronomico. Dalle 19.30 alle 23.30 si potranno degustare le specialità tipiche della regione come formaggi, salumi, pane, biscotti e piatti freddi abbinati ai vini più prestigiosi con attenzione e maestria dagli chef presenti.

La zona dell’Irpinia, quindi di Avellino è celebre per il suo ottimo Aglianico. vino al gusto intenso e corposo caratterizzato da diversi profumi. Sarà proprio lui il protagonista della Festa del Vino di Montemarano (Av) il 16 e 17 ottobre dove oltre a degustazioni, mostre, workshop e visite guidate sarà inaugurato l’Eco-Museo del Vino all’interno del Castello Medievale restaurato e tornato al suo antico splendore. La location sarà il suggestivo centro storico della cittadina che viene presentata come il salotto dei vini buoni del territorio.

Gusti piccanti alla Festa del Peperoncino di Avellino. Corso Vittorio Emanuele si animerà dal 1° al 4 ottobre e proporrà interessanti degustazioni del piccante protagonista di moltissimi piatti gustosi e di carattere. Sarà curioso vistare la mostra di frutti e piante di peperoncino piccante provenienti da tutto il mondo tra cui l’Habanero e il Naga Morich, così come gli showcooking lungo la via e i seminari. Sarò interessante cogliere l’occasione per scoprire la città, in particolare il suo Duomo costruito alla metà del XII secolo, il Carcere Borbonico oggi museo, il Casino del Principe di origine settecentesca.

Sempre Avellino protagonista dell’enogastronomia in Campania con la Sagra del cinghiale e della castagna a San Potito Ultra (Av) dal 16 al 18 ottobre. La tradizionale festa dove si potranno degustare squisiti piatti della tradizione a base dei due protagonisti dei tre giorni. Non mancherà la brace di maiale e cinghiale con salsicce, cotechini e costolette oltre che pappardelle al cinghiale, pappardelle salsicce e zucca, la zuppa di castagne e fagioli, le caldarroste. Oltre a degustazioni da leccarsi i baffi si potranno anche visitare il piccolo borgo irpino con la chiesa di Sant’Antonio Abate, Palazzo Amatucci e il Museo del Lavoro.

Per scoprire Amalfi si dovranno degustare le sue specialità come zuppe di pesce, sfogliatelle di Santa Rosa e le Delizie al Limone. Ma il protagonista indiscusso di tutta la zona è il limone che viene coltivato nelle suggestive terrazze a picco sul mare. Visitare luoghi incantevoli fa parte degli itinerari gustosi perché cucina e storia nella Costiera Amalfitana non si possono scoprire separatamente. Da non perdere ad Amalfi le visite al Duomo, alla Valle dei Mulini, al Museo della Carta e la Fontana di Sant’Andrea.

Dopo questi 5 itinerari gustosi, da Avellino ad Amalfi per conoscere il mondo dell’enogastronomia in Campania potrete dare un’occhiata alle sagre nel Lazio selezionate da Urban Viaggi!

In apertura: Sfogliatelle – Image Credit: Federico Rostagno/Shutterstock.com

riscaldamento globale 2015 caldo record

Riscaldamento globale: 2015 l’anno più caldo mai registrato, 6 mesi su 8 da record

Liga, Real Madrid vs Granada, highlights

Real Madrid-Granada risultato finale: 1-0, sintesi e highlights Liga