in ,

Enrique Iglesias Tour Italia 2017: Bologna e Milano si preparano al grande evento, ecco i prezzi biglietti

Enrique Iglesias è un nome noto agli amanti dei tormentoni estivi: l’artista spagnolo, infatti, da tre anni a questa parte conquista le vette delle classifiche musicali con i suoi singoli che piacciono tanto al pubblico teenager. E chi volesse acquistare un biglietto per assistere al concerto di Enrique Iglesias dal vivo deve affrettarsi. Tra un paio di settimane, infatti, l’artista iberico sarà a maggio in Italia per due date del suo Tour 2017. Le tappe da segnare in rosso sul calendario sono quelle del 19 maggio (Bologna, Unipol Arena) e 20 maggio (Milano, Mediolanum Forum di Assago). Enrique Iglesias, felice di tornare a cantare in Italia come ha dichiarato in una recente intervista porterà sul palco durante i suoi concerti singoli cult come Duele El Corazon e l’ultima hit “reggaeton” pronta a far ballare milioni di italiani nei prossimi mesi, Subeme La Radio.

Enrique Iglesias nel corso della sua carriera ha venduto circa 135 milioni di dischi in tutto il mondo, di cui 80 milioni di album e 45 milioni di singoli, il che lo rende l’artista latinoamericano con le maggiori vendite di sempre. Inoltre, Enrique Iglesias è riuscito a far rientrare oltre 150 brani musicali all’interno della Billboard Hot 100, di cui 5 in Top 10 e due al numero uno negli Stati Uniti; detiene inoltre i record di maggior numero di singoli arrivati in vetta alla Top Latin Songs (26) e della Hot Dance Club Play (13) di Billboard. Come noto, Enrique Iglesias non è solo cantante: nel corso della sua carriera si è ritagliato, in più occasioni, il ruolo di attore. Ha affiancato volti noti del cinema come Antonio Banderas, Salma Hayek e Johnny Depp nel film C’era una volta in Messico di Robert Rodríguez e in precedenza nel film Desperado. Nel 2007, è comparso in un episodio della serie televisiva Due uomini e mezzo, ed in How I Met Your Mother.

Enrique Iglesias e il ritorno in Italia. Il cantante spagnolo ha dichiarato recentemente al Corriere della Sera: “Sono teso per più motivi. L’ultimo concerto è del 2009, mi sembra di essermi perso un pezzo di vita e ho molto da dire e cantare. E poi molti dei miei artisti preferiti sono italiani. Teso, ma anche gasato perché ho una scaletta eclettica, farò canzoni che hanno 15 anni e più e che ti portano indietro nel tempo e sono completamente diverse da quelle degli ultimi tempi.”

Diretta Israele-Spagna dove vedere in tv e web

Diretta Spagna – Israele dove vedere in tv e sul web gratis Qualificazioni Mondiali Russia 2018

Michele Misseri trasferito in carcere lecce

Sarah Scazzi: Michele Misseri trasferito nel carcere di Lecce, ecco qual è la sua nuova condizione