in ,

Erika Preti uccisa per un pugno di briciole: il messaggio alla madre poco prima di essere massacrata

Omicidio San Teodoro: Erika Preti massacrata per delle briciole di pane sul tavolo. Così almeno ha raccontato il suo fidanzato Dimitri Fricano, che dopo 40 giorni di menzogne e depistaggi ha ammesso di essere lui il responsabile del delitto. Il 30enne biellese è stato arrestato, ed ora sarà chiamato a fornire ulteriore dettagli e far sì che la sua versione dei fatti sia compatibile con le risultanze scientifiche dei Ris, se vorrà essere considerato credibile dagli inquirenti.

“Erika mi ha rimproverato: il tavolo è sporco, ci sono delle briciole, sei il solito fannullone”, poi il violento litigio e l’aggressione mortale alla 28enne, sua fidanzata da dieci anni, uccisa con due fendenti alla gola. Sulla scena del crimine in effetti le prove di una colluttazione: mobili rovesciati, ciocche di capelli sul pavimento, Dimitri con una ferita alla testa: “è lei che mi ha colpito con un fermacarte in pietra”, dice ora, dopo aver parlato per oltre un mese di aver subito un’aggressione a scopo di rapina mai documentata da riscontri oggettivi.

>>> San Teodoro omicidio Erika Preti, fidanzato confessa: “Sono stato io ad ucciderla” <<<

Un’inaudita esplosione di violenza. Per delle briciole di pane, possibile? E’ accaduto tutto in pochi minuti: alle 11 di quel maledetto 11 giugno Erika Preti manda un sms alla madre per dirle “Tutto bene, baci”, alle 11:18 arriva la prima ambulanza nella villetta di San Teodoro. Erika è già sul pavimento, esanime, in una pozza di sangue.

A non credere affatto alla versione di Dimitri proprio i genitori della vittima, che ora chiedono maggiore chiarezza dalle indagini: “Dimitri per noi era come un figlio. Abbiamo sperato fino all’ultimo che fosse innocente. Ma ora vogliamo capire come sono andate le cose. No, la versione della lite non ci convince. Non possiamo credere che la causa di tutto siano state due briciole sul tavolo”. Così mamma Tiziana: “No, la versione della lite non ci convince. Non possiamo credere che la causa di tutto siano state due briciole sul tavolo”.

Seguici sul nostro canale Telegram

Aids, bimba africana sconfigge il virus dell Hiv, ecco come e stato possibile

AIDS: bimba africana sconfigge il virus dell’Hiv, terzo caso al mondo

Cancro al seno, scoperto legame genetico con diabete e obesita

Cancro al seno: scoperto il legame genetico con diabete e obesità