in , ,

Erin Moran morta, non è la cocaina ad averla uccisa: la tragica verità dall’autopsia

Non una overdose di eroina. Ad uccidere Erin Moran è stato il cancro. La conferma è arrivata dalla autopsia: la ‘Joanie Cunningham’ di Happy Days è stata stroncata all’età di 56 anni da un tumore giunto al quarto stadio.

Il comunicato dello sceriffo Rod Seelye del dipartimento della contea di Harrison e dal medico legale Gary Gilley hanno dunque scartato la possibilità che vi fosse la droga dietro la morte della ex star del piccolo schermo che da anni stava affrontando una vita non facile: “Sabato 22 aprile 2017, Erin Marie Moran –Fleischmann è deceduta nella sua casa situata a New Salisbury, Indiana. Un’indagine congiunta sulla morte della signora Moran è stata condotta dallo sceriffo e dal medico legale della contea di Harrison. La successiva autopsia ha rivelato che è plausibile che la signora Moran sia deceduta a causa delle complicazioni di un cancro al quarto stadio”.

Erin Moran, la parabola discendente di una star: solitudine, miseria e l’ipotesi di un’overdose dietro la sua morte

Tuttavia secondo le indiscrezioni a tutt’oggi le autorità non sarebbero ancora certe del fatto che Erin Moran non abbia fatto uso di sostanze stupefacenti in punto di morte, sebbene nessuna sostanza sospetta sia stata ritrovata nella sua casa né nel suo organismo. Il risultato degli esami tossicologici chiarirà definitivamente ogni dubbio: “Sono stati eseguiti gli esami tossicologici e siamo in attesa dei risultati. Tuttavia, non sono state ritrovate sostanze illegali nell’appartamento”, hanno precisato le autorità.

TUTTE LE NEWS SUL MONDO DELLO SPETTACOLO CON URBANPOST LEGGI 

 

Bari omicidio netturbino: agguato nella notte, morto Amedeo Michele

Uomini e Donne Giorgio conforta Gemma

Uomini e Donne Over, Giorgio contro Gemma: “Aveva sceneggiato il nostro amore”