in

Ermanno Olmi è morto: il grande regista aveva 87 anni, era malato da tempo

Ermanno Olmi è morto, il regista aveva 87 anni. Si è spento nella notte di domenica all’ospedale di Asiago, dove era ricoverato da venerdì scorso; era malato da tempo, era stato ricoverato d’urgenza in ospedale ad Asiago. Con la sua arte ha raccontato il mondo dell’Italia contadina in tutte le sue declinazioni. Nato a Bergamo il 24 luglio 1931, Olmi aveva vinto la Palma d’Oro a Cannes nel 1978 con L’albero degli zoccoli. Nella cornice delle campagne lombarde di fine Ottocento in dialetto bergamasco, il film è la trasposizione di uno dei tanti racconti che la nonna raccontava ad Olmi bambino.

ermanno olmi è morto

Ermanno Olmi morto: la sua ultima volontà non realizzata

Circondato dai suoi affetti più cari, la moglie Loredana, la figlia Elisabetta ed i figli Fabio ed Andrea, Olmi aveva espresso il desiderio di trascorrere le sue sue ultime ore nella casa di contrada Val Giardini di Asiago, ma purtroppo si è spento prima che la famiglia potesse organizzare il trasferimento e realizzare la sua ultima volontà, lo riporta la stampa locale.

 

Ermanno Olmi cenni biografici

Ermanno Olmi nacque a Treviglio, in provincia di Bergamo, il 24 luglio 1931 da una famiglia contadina cattolica. Si trasferì a Milano da giovane, e lì si iscrisse all’Accademia di Arte Drammatica per seguire i corsi di recitazione. Tra il 1953 ed il 1961, girò decine di documentari. Debuttò quindi nel lungometraggio con Il tempo si è fermato (1959), una storia sull’amicizia fra uno studente ed un guardiano nella cornice isolata dei tipici luoghi di montagna; tematiche sviscerate dal regista anche nella maturità, tratto distintivo del suo stile narrativo quello di mettere in risalto i sentimenti delle persone “semplici” e la condizione della solitudine di certe esistenze. Il grande successo arrivò nel 1977 con quello che molti considerano il suo capolavoro assoluto, L’albero degli zoccoli, che si aggiudicò la Palma d’oro al Festival di Cannes e il Premio César per il miglior film straniero. Ricordiamo il regista con una delle sue più belle citazioni: “Ai giovani faccio sempre la stessa raccomandazione: prima di decidere di cosa volete parlare, scoprite dentro di voi che cosa vi sta a cuore, senno si parla giusto per parlare”.

 

Roberto Fico colf in nero a casa della compagna? Le Iene rincarano la dose: “Le sue contraddizioni”

Raid Casamonica a Roma

Raid Casamonica a Roma: disabile frustata per essersi ribellata in un bar

Back to Top