in

Ernia del disco, un DVD per valutare l’operazione

L’esperimento è partito dall’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna, dove il Ministero della Salute ha deciso di lanciare la sua campagna contro l’ernia del disco. Da alcuni mesi veniva infatti distribuito un DVD che “aiuta i pazienti a conoscere meglio la malattia e capire quale sia la scelta migliore per loro: intervento o terapia non chirurgica”, spiega il responsabile del progetto Alessandro Gasbarrini.

La novità di questo progetto è che non sono più solo i medici a descrivere le varie operazioni e cure per risolvere il problema dell’ernia, ma lo fanno soprattutto gli stessi pazienti, che già hanno sperimentato la terapia. Si spera così che il racconto diretto di quanti hanno potuto risolvere il loro problema possa incoraggiare altri a trovare la terapia migliore per loro, affrontando anche le diverse reazioni che possono avere.

Dallo studio clinico che abbiamo effettuato con i pazienti, emerge che molto spesso l’ernia al disco con il tempo si riassorbe, mentre i casi di stenosi e spondilolistesi se non vengono operati non si risolvono, nonostante con mirati e intensi trattamenti non chirurgici (terapie coi farmaci, terapia fisica o fisioterapia) si possa migliorare la qualità di vita di numerosi pazienti”, ha affermato Gasbarrini. Se questo progetto abbia avuto o meno gli esiti sperati lo si scoprirà il 30 settembre, nel corso di un corso aperto a tutti.

Ferrero tirocinanti 2015

Ferrero lavora con noi 2015: offerte per 950 stagionali

Amedeo Barbato gossip

Uomini e Donne gossip: Amedeo Barbato coming out nelle prossime puntate?