in

Esenzione ticket 2016 per reddito, regione per regione: ecco dove trovare informazioni

Come funziona l’esenzione dal ticket per reddito nel 2016? In questo articolo analizziamo come e dove reperire informazioni, regione per regione: dalle categorie alla richiesta di esenzioni, ecco come fare.

L’esenzione dal ticket avviene quando alcune condizioni personali e sociali, associate a determinate situazioni reddituali, danno diritto all’essere esonerati dalla partecipazione al costo (ticket) sulle prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e sulle altre prestazioni specialistiche ambulatoriali: ma come funziona? Come deciso dal Ministero della Salute, esistono diverse categorie di esenti:

  • E01: Cittadini under 6 o over 65 con un reddito familiare non superiore a 36.151,98 euro;
  • E02: Disoccupati con familiari a carico con un reddito inferiore a 8.263,31 euro che può essere esteso a 11.362,05 in presenza di un coniuge e di 516,46 euro per ogni figlio a carico;
  • E03: Titolari di pensioni sociali e loro familiari a carico;
  • E04: Titolari di pensioni al minimo d’età superiore a 60 anni e familiari a carico con reddito familiare minore di 8.263,31 euro che può essere esteso a 11.362,05 in presenza di un coniuge e di 516,46 euro per ogni figlio a carico.

La richiesta di esenzione deve essere fatta secondo le modalità stabilite dal Decreto Ministeriale dell’11 dicembre 2009: ottenuto il diritto all’esenzione, ad ogni cittadino basterà che il proprio medico di famiglia riporti il relativo codice sulla ricetta o, dopo la recente introduzione della ricetta elettronica, sarà solamente necessario aver associato il proprio codice fiscale all’esenzione. In ogni caso, però, è sempre necessario consultare le regole vigenti nella propria Regione di residenza:

(Foto: funnyangel/Shutterstock)

come vestirsi bene, come vestirsi bene ragazza, tendenze moda 2016, tendenze moda primavera estate 2016, moda primavera estate 2016, look da giorno, outfit da giorno,

Come vestirsi bene: i consigli per un look da giorno di primavera

Verona calcio, striscione choc: “Perdi a Napoli e poi…”