in

Esplosione a Napoli: un morto e due feriti, oggi era previsto lo sfratto

Esplosione a Napoli, la tragedia è avvenuta stamani. Ci sarebbero un morto e due feriti. Secondo le informazioni trapelate, la deflagrazione sarebbe stata causata da una bombola di gas in una abitazione ubicata nei Quartieri Spagnoli. Oggi, si apprende, era in programma lo sfratto. Ad essere sventrato un edificio di via Don Minzoni. Nella esplosione ha perso la vita una persona ed altre due sarebbero rimaste ferite. Sul posto sono al lavoro diverse squadre dei vigili del fuoco.

VIGILI DEL FUOCO

Secondo quanto si è appreso oggi era in programma lo sfratto per l’appartamento nel quale è esplosa la bombola. I residenti nel quartiere, sentiti a sommarie informazioni dai militari, hanno riferito di avere udito delle proteste manifestate nei giorni scorsi da uno dei due figli (entrambi feriti, uno in ‘codice rosso’) della signora che ha perso la vita, che avrebbe detto di non voler affatto lasciare l’abitazione.

Auto pirata uccide 15enne a Monza

“Abbiamo avvertito un boato violentissimo” – ha raccontato una donna che abita nella zona – “e la sedia sulla quale ero seduta si è spostata ed ho pensato al terremoto”.  L’edificio, di quattro piani, intanto, è stato completamente evacuato per consentire ai vigili del fuoco di eseguire gli accertamenti sulla stabilità. Sul posto del crollo è giunto anche il vice sindaco di Napoli, Raffaele Del Giudice, che sta coordinando le prime verifiche e i primi piani di intervento.

Negramaro: chitarrista colpito da emorragia cerebrale

J-Ax nuovo singolo “Tutto tua madre”: il rapper milanese è tornato