in ,

Esportava resti umani all’estero e li rivendeva su eBay: arrestato italiano

Giuseppe Favaro, un italiano originario di Scorzè (Veneto) e residente da anni in Burundi, è stato arrestato: aveva messo in vendita sul più popolare sito di aste online, eBay, teschi e resti umani. Dalle indagini degli inquirenti è emerso che l’uomo li riceveva (acquistandoli a 50 dollari) da un cittadino congolese, per poi rivenderli a 300 dollari. Una settimana fa era stato fermato all’aeroporto di Bujumbura per un banale controllo e da qui la macabra scoperta: il pacco che l’italiano trasportava, superato un primo controllo, è stato poi aperto dalla polizia doganale che, attraverso i raggi x, ha riconosciuto l’immagine di due crani umani.eBay logo

La scatola, che pure presentava i sigilli delle poste, era destinata alla Tailandia, mentre il mittente figurava come Kassim Abdouiagiani (probabilmente un alias che lo stesso Favaro utilizzava nel paese d’adozione), un cliente che spesso e volentieri spediva pacchi all’estero. Dopo il ritrovamento di numerose scatole craniche con mascella annessa e in ottimo stato, sono immediatamente partite le indagini da cui si è potuto ricostruire il traffico illecito di cui era responsabile.

Favaro è stato dunque arrestato, ed ora la polizia sta tentando di comprendere da dove possa aver ottenuto tutte le ossa –circa 40 resti– scoperti nella sua abitazione: il timore è che siano legati ai riti tribali che prevedono l’uccisione di neri albini, una piaga che sempre di più affligge l’Africa. Ancora non è nemmeno chiaro chi fossero i destinatari ultimi della macabra vendita ma si ipotizza che i resti umani servissero per rituali esoterici. Già qualche anno fa c’erano stati alcuni casi di compravendita di resti umani per questo tipo di pratiche.

 

 

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Che tempo che fa anticipazioni 10 novembre, André Agassi e Sting tra gli ospiti

El Caregoon de Quercia

Falegnameria e design: quando il legno è chic