in ,

Esselunga ai cinesi? L’offerta per rilevare l’azienda della famiglia Caprotti

Esselunga ai cinesi? Nelle ultime ore ci sono voci insistenti che vorrebbero il mercato orientale interessato a rilevare la catena di Supermercati della famiglia Caprotti: dopo la morte di Bernardo, infatti, in molti strizzano l’occhio alla possibilità di rilevare un’azienda che si sta diffondendo a macchia d’olio non solo in Lombardia ma anche in Centro Italia e a Roma.

>>> Bernardo Caprotti: guerra tra Esselunga e Coop <<<

La GdO di Esselunga interessa al mercato cinese: secondo quanto riportato da La Repubblica, infatti, l’azienda Yida International Investment – colosso orientale dell’immobiliare e dell’energia – avrebbe presentato un’offerta da sette miliardi e mezzo al gruppo Supermarkets italiani e a Villata, le aziende della famiglia Caprotti che gestiscono proprio Esselunga e il patrimonio immobiliare del gruppo, per rilevare l’intero pacchetto.

Esselunga offerte di lavoro

Come scrive il quotidiano La Repubblica, dunque, la Yida sarebbe pronta a formulare un’offerta: “A nove zeri, sotto forma di manifestazione d’interesse vincolante subordinata ad una due diligence.” Lo scorso settembre Esselunga aveva avuto una valutazione finanziaria oscillante tra i quattro e i sei miliardi di euro. L’offerta che potrebbe essere formulata da Yida International Investment è pari a 7,5 miliardi di euro.

 

Alvaro Morata e Alice Campello matrimonio: tutto pronto per il fatidico sì, c’è anche Cristiano Ronaldo

Ius Soli legge al Senato: cosa prevede il nuovo DDL?