in

Ettore Bassi, duro affondo dall’ex moglie: «Sono un suo ostaggio, non ho una vita e le figlie…»

Ha trattenuto rabbia e accuse per anni, Angelica Riboni, ex moglie di Ettore Bassi che oggi, “disperata”, decide di raccontare la sua verità sulla separazione con l’attore pugliese. Si affida alle pagine del settimanale Oggi per un’intervista esclusiva: mai rilasciato dichiarazioni prima d’ora, nemmeno negli anni d’oro del matrimonio con Bassi. Un divorzio, avviato tre anni fa e ancora dibattuto tra aule di tribunale e cavilli burocratici. Una separazione sofferta, a quanto pare, non solo per la fine dell’amore. «Se adesso ho deciso di parlare è perché sono disperata», confessa la Riboni azzardando: «Non ho una vita, non ho un soldo, sono ostaggio di mio marito e di cavilli burocratici».

Ettore Bassi, l’ex moglie ci va giù pesante: «Ha fatto cose che non ho potuto davvero perdonare»

Parole forti quelle dell’ex moglie di Ettore, che proprio nella passata edizione di Ballando con le stelle – di cui era stato senza dubbio uno dei protagonisti più amati – aveva dato di sé un’immagine di papà premuroso e amorevole. Tutt’altro ritratto emergerebbe dalle affermazioni della Riboni. «Io ed Ettore – ha dichiarato ponendo i puntini sulle “i” in merito alle cause del divorzio – ci siamo lasciati nel 2016, su mia decisione: ha fatto cose che non ho potuto davvero perdonare». E sembrerebbe tenere atteggiamenti ingiustificabili anche come padre: «A settembre – sostiene Angelicasi è fatto vedere dalle nostre tre figlie solo una volta e nel tentativo di accordo di separazione garantiva la sua presenza solo due giorni al mese».

«Ettore, stabiliamo di chi è la colpa della separazione e chiudiamo questa manfrina»

Lo sfogo della Riboni non si ferma qui: le rivelazioni sconvolgenti dell’ex moglie di Ettore riguarderebbero, infatti, anche un tentativo di Bassi di perdere tempo per volgere le cose in proprio favore. «Sta cercando di spostare il processo a Bari. – afferma insinuando un dubbio – Ora è pure ricorso in Cassazione, per riuscirci. Non so perché lo faccia, mi viene da pensare male, forse si sente più sicuro giù, dove ha molte conoscenze. Oppure vuole solo perdere tempo». Dunque, rivolgendosi all’attore conclude: «Ettore, lascia perdere la Cassazione, andiamo davanti a un giudice, stabiliamo di chi è la colpa della separazione e chiudiamo questa manfrina, per il bene di tutti».

Leggi anche —> Fabrizia De Andrè Instagram, tenera dedica al padre: «Tua sorella ti farà il c**o per questa foto»

Gabriella Pession malattia: «Un trauma che mi ha gettato nello sconforto più totale»

Andrea Cerioli e Arianna Cirrincione altro che crisi: importante annuncio della coppia