in

Ettore Scola morto: il ricordo dei vip da Carlo Verdone a Ezio Greggio

A poche ore dalla scomparsa di Ettore Scola, il mondo dello spettacolo piange la perdita di un grande cineasta, che ha reso grande nel corso della sua carriera il cinema italiano nel mondo. Molti i messaggi di cordoglio giunti sui social, da parte di persone comuni, ma soprattutto attori e personalità che hanno avuto il piacere di lavorare affianco a Scola.

“Ciao Ettore! Ti abbiamo tanto amato .Che lezione grande la tua, che regalo il tuo cinema” cinguetta Alessandro Gassmann su Twitter, mentre la giovane collega Michela Quattrociocche si limita ad un breve e conciso “Rip Ettore Scola” su Instagram, accompagnato dalla locandina del film “C’eravamo tanto amati”.

“Tutti gli dobbiamo qualcosa. Avevo sentito Ettore Scola circa un mese fa, gli avevo fatto i complimenti per il suo film documentario di Fellini – dice Carlo Verdone, come riportato da Tgcom24- Lui rimase colpito da questa mia telefonata, che gli ho fatto in maniera sincera. In quell’opera c’era tanta poesia, mi piaceva l’idea che un grande come Scola rendesse merito ad un altro grandissimo come Fellini, era un atto di umiltà e di amicizia”. Luca Tommassini, direttore artistico di X Factor, ricorda invece Ettore Scola nel ruolo di medico nel film “Dramma della gelosia”, pubblicando uno stralcio della famosa sequenza con la frase cult di Monica Vitti: “Dottore di che natura è il mio male? Ho avuto un trauma? Sono sotto shock? E’ un disturbo neurovegetativo o è perchè sono mignotta?”.

Lo storico presentatore di Striscia la notizia, Ezio Greggio invece ricorda il regista con un breve omaggio alla sua carriera e ai suoi molti lavori di successo: “Addio a Ettore Scola, grande scrittore, regista, Maestro. Ha fatto grande il Cinema, la Commedia, raccontato con ironia l’Italia come ben pochi han saputo fare. Fu Presidente di giuria al mio MonteCarlo Film Festival: venne il Principe Alberto di persona a premiarlo, un gesto vero e sincero a un talento unico,raro, irripetibile”.

ettore scola film

Ettore Scola, 10 film da recuperare: il ritratto di un’Italia che non c’è più

Viaggiare da sole: 7 mete sicure per donne che amano muoversi in solitaria