in ,

Euro 2016, Conte: “In Nazionale ogni mancata vittoria è un fallimento”

Un Conte tranquillo quello che si presenta in conferenza stampa in vista della gara dell’Italia contro il Malta, un test alla portata degli azzurri che hanno la possibilità di mettere un mattone decisivo per la qualificazione a Euro 2016. Un impegno da non sottovalutare, il ct lo sa bene, non vuole scherzi e mantiene alta la concentrazione: “Domani ci sono in palio tre punti importanti. Nel nostro girone la qualificazione non l’ha conquistata ancora nessuno”.

Un Conte mai banale, e alla domanda sulla Nazionale che nel 2015 non ha ancora vinto, il ct replica stizzito: “Sappiamo benissimo che dalla Nazionale ci si aspetta sempre la vittoria. Si fanno tanti discorsi, sulla situazione del calcio italiano, poi ogni mancata vittoria è un fallimento. E quei discorsi si dimenticano”. Non manca la domanda sul neo-milanista Balotelli – ancora una volta al centro dell’attenzione – sulle sue possibilità di tornare a vestire l’azzurro e ottenere il biglietto per Euro 2016 per Conte il concetto è sempre lo stesso: “Dipende tutto da lui”.

Sulla probabile formazione Conte non si sbilancia: “Abbiamo lavorato molto dal punto di vita tattico, ho un dubbio in ogni reparto: domani deciderò “. Secondo le ultime Pasqual dovrebbe partire titolare, e non Criscito. In attacco confermato Pellè con Eder e Candreva esterni. A centrocampo Conte schiererà l’inedita coppia di geni Pirlo e Verratti – con il primo posizionato davanti la difesa a proporre gioco, e il fantasista del Psg a fungere da interno – seppure Conte, con marcata ironia, ha voluto scherzare sull’argomento caricandolo di suspense: “Chi lo ha detto che giocano insieme?“.

Maradona si sposa: invitato Papa Francesco

Qualificazioni Euro 2016

Nazionale italiana: presentata la nuova maglia