in ,

Euro 2020, partite in 13 città diverse: ecco come funzionerà, a Roma i quarti di finale

E’ iniziato ufficialmente ieri con la presentazione al London City Hall il cammino di avvicinamento a Euro 2020; il Campionato Europeo, che festeggerà nell’occasione il 60° anniversario avrà un format completamente nuovo, trasformandosi in un campionato itinerante che coinvolgerà 13 città diverse, tra le quali anche Roma che ospiterà 4 match della competizione.

Belgio, Danimarca, Ungheria, Irlanda, Olanda, Scozia e Spagna ospiteranno 3 partite della fase a gironi e un ottavo di finale negli stadi di Bruxelles, Copenaghen, Budapest, Dublino, Amsterdam, Glasgow e Bilbao; i quarti di finale (e tre partite della fase a gironi) verranno disputati tra Azerbaijan, Germania, Italia e Russia, rispettivamente a Baku, Monaco di Baviera, Roma e San Pietroburgo mentre semifinali e finali andranno in scena allo stadio Wembley di Londra. Ogni città ospitante avrà il suo logo personalizzato, al momento è stato svelato soltanto quello di Londra mentre quelli delle altre 12 città saranno rivelati con eventi dedicati.

Non ci saranno squadre qualificate di diritto come in precedenza: tutte dovranno passare dalle qualificazioni che vedranno accedere alla fase finale 20 squadre, le prime due dei dieci gironi, mentre altre 4 squadre dovranno darsi battaglia nella nuova UEFA Nations League che prevede gli spareggi in programma a marzo 2020.

 

previsioni meteo 22 settembre 2016

Previsioni meteo 22 settembre 2016: più stabile al Nord, qualche acquazzone al Sud

Uomini e Donne trono classico Ludovica Valli e Fabio Ferrara

Uomini e Donne anticipazioni: Ludovica e Fabio, quando andrà in onda il confronto televisivo?