in ,

Europa dice “sì” alle coppie gay e adesso bisogna adeguarsi

E’ successo a Strasburgo, durante la votazione di un rapporto dedicato all’uguaglianza di genere in Europa. La maggioranza ha riconosciuto la famiglia omosessuale e, come si legge dal testo, l’assemblea “prende ufficialmente atto dell’evolversi della definizione di famiglia“.

La seconda parte del rapporto riporta un più grande riconoscimento del diritto famigliare, si può leggere infatti che “Il Parlamento raccomanda che le norme in quell’ambito (compresi i risvolti in ambito lavorativo come congedi ecc.) tengano in considerazione fenomeni come le famiglie monoparentali e l’omogenitorialità”. Il Parlamento Europeo già a marzo del 2015 aveva confermato il suo consenso nei confronti dei matrimoni e delle unioni civili tra persone dello stesso sesso considerando l’unione in tal senso un “diritto umano“.

Oppositori e sostenitori del rapporto emanato dall’Unione Europea. Il senatore NCD Giuseppe Marinello afferma “Sarò in piazza a Roma il 20 giugno per difendere il diritto dei bambini ad avere una mamma e un papà”. Grande approvazione invece da parte di Aurelio Mancuso, presidente di Equality, che parla di “notizie confortanti“. Nichi Vendola, leader di SEL twitta “un altro passo in avanti in Europa sui diritti di tutte le persone“. Commenta il risultato anche il presidente di Gaynet Italia, Franco Grillini: “È una bella giornata per i diritti e le libertà per tutte le persone che credono all’uguaglianza formale e sostanziale tra tutti gli esseri umani”.

Caso Roberta Ragusa ultime news

Roberta Ragusa, il supertestimone Loris Gozi: “Io pronto a testimoniare di nuovo”

jennifer aniston no makeup, jennifer lopez look, belen rodriguez look, look da vip, make up estate 2015

Look da vip: il matchy-matchy make up, ecco il trucco monocolore sui volti delle star