in

Europei Basket 2015: per l’Italia stasera arriva la Spagna di Gasol

L’Italia di Gallinari e Bargnani partiva come outsider di lusso per la competizione, ma ad ora la realtà è un’altra: limiti in difesa, un attacco valido ma poco organizzato e guai fisici, decisamente non previsti. La nazionale si presenta così stasera alla Spagna di Pau Gasol, cestista dei Chigago Bulls in NBA:  probabilmente la miglior formazione del torneo – come suggerisce lo stesso del coach Pianigiani.

L’allenatore, alla guida degli azzurri dal 2009, sembra essere consapevole dell’insufficienza del gioco espresso fin qui. Una vittoria strappata a fatica contro l’Islanda e una sconfitta di misura – molto più netta sul campo rispetto a quello che dicono i numeri –  contro la Turchia, non solo hanno complicato la situazione (già non facile) del girone B, ma hanno anche evidenziato lacune in una squadra che sulla carta non ne aveva, o almeno così poteva sembrare. A mettere il dito nella piaga c’ha pensato l’infortunio del capitano Datome, fuori fine alle fine degl’europei; a cui si aggiunge l’incertezza sulla presenza di Belinelli, da valutare in extremis.

Stasera alle 21 la terza partita degli azzurri negl’Europei Basket 2015 sarà da dentro o fuori. La Spagna del coach italiano Sergio Scariolo non scherza: ha qualche assenza ma è squadra solida, tecnica, può mettere in difficoltà con il giro palla ed è senza dubbio superiore. Replicare l’impresa del 2013 – quando Alessandro Gentile con 25 punti piegò gli Iberici – sarà difficile. Una sconfitta vorrebbe dire  trovarsi ad  “inseguire” – coi denti – la qualificazione.

claudio caligari valerio mastandrea

Non essere cattivo di Claudio Caligari recensione, Venezia 72

Juventus, Trezeguet, Dybala

Juventus, David Trezeguet: “Allegri farà bene come la passata stagione. Dybala? Ricorda me da giovane”