in ,

Eutanasia: al Gemelli si può rinunciare alla ventilazione artificiale

Eutanasia, ancora una volta se ne discute. È etico o no revocare il consenso alla ventilazione artificiale nei malati di Sla (Sclerosi laterale amiotrofica) allo stadio terminale?

eutanasia legale Belgio

Su questo quesito pare che due dei principali ospedali di Roma, i policlinici Umberto I e Gemelli, abbiano le idee abbastanza chiare. L’attenzione sul dibattito del fine vita si è tornata ad accendere lo scorso 12 aprile all’Università La Sapienza, quando il professor Claudio Terzano dell’Umberto I ha colto l’occasione per diffondere un documento che contiene “le direttive anticipate” da far conoscere e firmare ai malati di Sla. Il contenuto? Secondo le norme attualmente in vigore in Italia, non è possibile rinunciare alla ventilazione invasiva, che, in caso di rifiuto da parte del malato, viene recapitata a domicilio. È il professore Enrico Marinelli, membro del Comitato Etico del Policlinico, a sostenere la necessità di informare il paziente e di renderlo  consapevole del fatto che una volta praticata la tracheostomia, non è possibile tornare indietro, pena la sua stessa morte. In altre parole, staccare il tubo di ventilazione implicherebbe mettere in atto una forma di eutanasia.

Ma non tutti la pensano allo stesso modo. È il Fatto Quotidiano del 4 giugno 2014 a pubblicare l’intervista che il professore di neurologia Mario Sabatelli del Gemelli di Roma ha rilasciato all’associazione “Viva la Vita onlus”, dove dichiara di aver già praticato su alcuni malati la sospensione del trattamento. Il motivo? Obbligare un paziente a vivere con un tubo in gola, dichiara il professore, equivale a mettere in atto una scelta “violenta” e “illegittima”.

La scelta messa in atto dal Gemelli accende nuovamente i riflettori sul principio dell’autodeterminazione individuale. Intanto resta ancora da discutere alla Camera la proposta di legge di iniziativa popolare, sottoscritta da oltre 70.000 italiani, sull’eutanasia e il trattamento biologico.

(fonte: Il Fatto Quotidiano)

Meteo: nel weekend arrivano il caldo e l’estate

The Voice

The Voice of Italy 2, Suor Cristina pronta per la finalissima ma avverte: “Non penso alla vittoria”