in ,

ExoMars, al via la missione per cercare tracce di vita su Marte: Italia in prima linea

E’ finalmente arrivato il giorno di ExoMars, la missione che vede l’Europa e l’Italia tornare su Marte alla ricerca di vita passata o presente sul Pianeta Rosso: il programma durerà sette anni ed è nato dalla collaborazione tra l’ESA e la russa Roscosmos.

E’ stato lanciato in questi minuti il razzo Proton al cui interno si trovano la sonda ExoMars Trace Gas Orbiter che per sette anni rimarrà su Marte alla ricerca di tracce di vita passata o presente ma anche il modulo di discesa Schiapparelli, denominato così in onore dell’astronomo italiano Giovanni Schiapparelli. Il razzo Proton è stato lanciato alle 10.31 di questa mattina (ora italiana) dalla base di Baikonur nel Kazakhstan: ad Ottobre, la sonda contenuta nel razzo, rilascerà il modulo Schiapparelli che comincerà la sua discesa nell’atmosfera Marziana segnando un grande primato per l’Italia.

La missione ExoMars, nata dalla collaborazione tra l’Agenzia Spaziale Europea (ESA) e quella russa Roscomos, arriva dodici anni dopo il lancio di MarsExpress segnando il grande ritorno dell’Europa sul Pianeta Rosso. ExoMars sarà suddivisa in due fasi, la prima che coincide con il lancio della sonda e del modulo Schiapparelli che per sette anni cercheranno eventuali tracce di vita su Marte quali, per esempio, tracce di metano. Per la seconda fase, invece, si dovrà attendere il 2018 quando un rover innovativo si sposterà sul Pianeta Rosso per perforare il suolo sino ad una profondità di due metri con l’ausilio di un trapano italiano.

(Foto: © ESA/ATG medialab)

L Isola dei Famosi facebook

Isola dei Famosi 2016 concorrenti: Claudia Galanti o Jonas Berami, chi lascerà il reality?

Leicester-Porto probabili formazioni Champions League

Leicester – Newcastle: ora diretta tv, streaming gratis e probabili formazioni