in ,

Expo 2015, Fabio Fazio sulle manifestazioni violente: “Tutto misurato e circoscritto”

Lo scorso primo maggio abbiamo assistito alle manifestazioni contro Expo 2015. La furia violenta dei manifestanti ha messo a ferro e a fuoco la città di Milano, lasciando dietro di sé degrado e devastazione. Il conduttore del programma Che Tempo che fa, Fabio Fazio, ha voluto dire la sua riguardo queste vicende.

Durante la puntata di ieri Fabio Fazio ha definito i Black Block dei “codardi incappucciati” ed ha espresso solidarietà per la popolazione di Milano, la quale ha reagito prontamente con l’iniziativa #nessunotocchimilano. “E’ bello che la cittadinanza risponda così. Qualcuno ha parlato di ‘devastazione’… ma insomma… tutto è stato tutto misurato e circoscritto grazie alla lucidità delle forze dell’ordine, per quanto le immagini fossero orrende“, ha detto il conduttore. Fabio Fazio ha poi aggiunto: “Ormai c’è l’Expo ed è un alibi per qualsiasi cosa. Dopo anni di desertificazione hanno perfino messo l’erba – anche finta – solo per estetica. A Milano c’è la darsena, i milanesi se n’erano dimenticati ma ora nel porto c’è l’acqua. Ci voleva l’Expo! Per fare cose normali ci vogliono eventi straordinari“.

A Fabio Fazio ha risposto in modo critico il conduttore de La Zanzara, programma di Radio 24, Giuseppe Cruciani, che su Twitter ha postato: “Perché non invita uno di quelli che ha visto la propria macchina bruciare. Anche una sola macchina bruciata è devastazione“.

 

 

 
 

Meet the Startup startup Italia giovani

Startup Italia, opportunità per giovani imprenditori con ” Meet the Start Up “

accessori estate 2015

Tendenze moda mare 2015: gli accessori più belli firmati Me Fui, la collezione di Belen Rodriguez