in ,

Expo 2015: ok all’intesa con i sindacati per 800 posti di lavoro

Si ritorna a parlare di Expo 2015, questa volta per annunciare un importante passo in avanti compiuto in stretta collaborazione con i sindacati, sulla regolamentazione dei contratti di lavoro durante il grande evento di Milano.

L’accordo che vede protagonista la società che gestisce l’evento (Expo 2015) è stato siglato nella giornata del 23 luglio propio nel capoluogo lombardo. Il risultato di un lungo lavoro che ha visto anche la partecipazione attiva dei sindacati, è la garanzia di una maggiore flessibilità sul lavoro, disciplinata da una serie di “regole” che dettano le basi sulla modalità di assunzione e impiego del personale.

L’intesa prevede 800 assunzioni tramite contratto di apprendistato, tempo determinato e stage. Oltre a questo il protocollo specifica anche le figure professionali che saranno selezionate e le tipologie contrattuali: per l’apprendistato ci sono 340 posti riservati a giovani con meno di 29 anni, con la creazione di tre nuovi profili (tecnico, specialista e operatore di grandi eventi). Sono 300, invece, i contratti a tempo determinato. Tutti i candidati saranno reclutati attraverso le liste di mobilità e disoccupazione.
expo 2015


Come già annunciato nelle scorse settimana, l’evento Expo non sarà a carattere solamente locale, il ministro del Lavoro, Enrico Giovannini, in una nota ha commentato: “Le parti sociali hanno compreso l’importanza dell’evento internazionale come occasione storica per il Paese, soprattutto in termini di opportunità per un rilancio dell’occupazione, dando prova di grande responsabilità”. Raggiunto l’obiettivo degli accordi tra società e sindacati, è lo stesso Giovannini ad esprimere una “profonda soddisfazione”. Sul tavolo di un’aula del ministero, si è aperto quindi un confronto con le parti sociali per definire la questione delicata della flessibilità dei contratti in vista dell’Expo 2015.

Soddisfazione anche da parte del Presidente Letta: “Ottima intesa” -che sicuramente aggiunge – “può fare da modello per il livello nazionale, l’Expo si conferma un laboratorio per il Paese e un volano per la nostra economia”.

striscia la notizia

Michelle Hunziker annuncia il matrimonio: “Dopo la bambina sposo Tomaso”

Bill Clinton canta “Blurred Lines” ma lui non lo sa (VIDEO)