in

Expo Milano 2015, la Russia non paga: azienda di Treviso sull’orlo del fallimento

Tra i padiglioni più amati di Expo Milano 2015 c’era sicuramente quello della Russia, padiglione che – tra le altre cose – era stato anche uno dei primi ad essere pronto: i lavori per la sua costruzione erano stati in parte affidati all’azienda Sech Costruzioni Metalliche Spa di Treviso. Ad oltre un anno di distanza, però, l’amara sorpresa: i russi non hanno mai pagato i lavori e l’azienda, complice anche un mancato introito di 400mila euro, è fallita.

A raccontare questa vicenda è “La Stampa”: il giornale sottolinea infatti che, il 17 Ottobre scorso, l’azienda in questione sembra aver ricevuto la sentenza del Tribunale di Treviso che accoglie l’istanza dei fornitori e ne decreta il fallimento. “Nessuno ci ha aiutati, e si è innescata la catena che sta portando alla distruzione di tutto il nostro sistema di imprese: i clienti non mi pagano, io non riesco a pagare i fornitori. Può capitare a tutti, è la fine del Nordest” ha spiegato il proprietario della Sech Alessandro Cesca a La Stampa: il problema è iniziato quando Rvs Holding Srl e RT-Expo Srl – società che gestivano la partecipazione russa ad Expo 2015 – hanno segnalato alcune non conformità nel padiglione, non conformità mai confermate però dal Tribunale di Milano.

“Ci siamo ritrovati a lottare contro tutto e tutti. Nessuno del mondo della politica si è adoperato per darci una mano, figuratevi cosa possiamo fare noi contro un gigante come la Russia. Sì, ci sarà una sentenza tra un paio di mesi, ma anche se fosse favorevole, credete che quei soldi li riavremo? Intanto io sono stato costretto a chiudere tutto, gli operai sono a casa e nessuno di noi sa cosa farà” ha aggiunto l’imprenditore spiegando che altre otto aziende sono coinvolte nella vicenda: sebbene qualcuna si sia accontentata di ottenere solo il 20/30% della cifra pattuita, altre hanno intrapreso una causa legale contro la Russia.

Seguici sul nostro canale Telegram

Il Segreto anticipazioni 23-29 ottobre 2016: Bosco e Francisca, la rivelazione

Mercatini di Natale Vienna 2016: offerte, date e artigianato da non perdere [FOTO]