in ,

Fabi, Silvestri, Gazzè: il trio delle meraviglie in concerto a Milano (foto)

Si tratta di uno dei progetti e dei tour italiani più belli degli ultimi anni. Tre cantautori cresciuti parallelamente attorno alla capitale e che più volte nelle loro carriere ormai ventennali si sono incontrati, hanno collaborato e stretto un’amicizia che va al di là delle mere questioni professionali. Con grandi umiltà e intelligenza artistiche hanno messo per un attimo da parte i loro ruoli di primi attori per esaltare il collettivo. E che collettivo! Perché “il collettivo vince sempre sui singoli”, grida Fabi dal palco milanese a fine concerto.

Ieri sera, lunedì 24 novembre 2014, Niccolò Fabi, Daniele Silvestri e Max Gazzè hanno fatto tappa con il loro tour italiano a Milano, per la precisione al Mediolanum Forum di Assago. Nel palazzetto un pubblico decisamente trasversale, età media tra i trenta e i quarant’anni, accorsi chi per il proprio artista preferito, chi per apprezzare da vicino il trio e le splendide canzoni finite nel loro album dove, in modo sorprendente, sono state miscelate con grande intuito le loro peculiarità artistiche.

L’inizio del concerto vede i tre, l’uno accanto all’altro, con alle spalle un telo: semplicità ed essenzialità sembrano riportare gli artisti ai loro inizi, ai piccoli locali dove hanno mosso i primi passi. Spazio poi anche alla band dove, ancora una volta, ognuno ha portato il proprio contributo: Roberto Angelini (chitarre elettriche e slide), il polistrumentista Dedo (Massimo de Domenico), Gianluca Misiti (tastiere), Piero Monterisi (batteria), Josè Ramon Caraballo Armas (percussioni e tromba) e Adriano Viterbini (chitarre elettriche).
In scaletta, oltre ai brani de “Il padrone della festa”, c’è spazio per i loro più grandi successi, rivisti e reinterpretati e in qualche modo, in alcune occasioni, prestati alla voce dell’altro. Il pubblico balla, canta, batte le mani: è il vero padrone di una splendida festa, di quelle che vorresti non finissero mai. Due ore e mezza intense e, mentre lasci il Forum, hai la sensazione di aver assistito a qualcosa di unico. Perché i tre torneranno sicuramente ai propri progetti personali ma questa esperienza lascerà un segno indelebile in ognuno di loro.
E ci aspettiamo già il loro ritorno, un po’ come con Dalla e De Gregori con la loro Banana Republic: un accostamento importante ma per nulla irriverente.

Fotografie di Pier Luigi Balzarini

FabiSilvestriGazzèPierLuigiBalzarini©002

FabiSilvestriGazzèPierLuigiBalzarini©003

FabiSilvestriGazzèPierLuigiBalzarini©004

FabiSilvestriGazzèPierLuigiBalzarini©005

FabiSilvestriGazzèPierLuigiBalzarini©006

FabiSilvestriGazzèPierLuigiBalzarini©007

FabiSilvestriGazzèPierLuigiBalzarini©008

FabiSilvestriGazzèPierLuigiBalzarini©009

FabiSilvestriGazzèPierLuigiBalzarini©010

FabiSilvestriGazzèPierLuigiBalzarini©011

FabiSilvestriGazzèPierLuigiBalzarini©012

FabiSilvestriGazzèPierLuigiBalzarini©013

FabiSilvestriGazzèPierLuigiBalzarini©014

FabiSilvestriGazzèPierLuigiBalzarini©015

FabiSilvestriGazzèPierLuigiBalzarini©016

FabiSilvestriGazzèPierLuigiBalzarini©017

FabiSilvestriGazzèPierLuigiBalzarini©018

FabiSilvestriGazzèPierLuigiBalzarini©019

striscia consegna il tapiro a conte

Antonio Conte riceve il Tapiro d’oro di Striscia la notizia: “Dio vede e provvede”

un posto al sole anticipazioni

Un Posto al Sole anticipazioni 25-26 novembre 2014: Serena ed il test genetico