in ,

Fabio Fazio vs RAI: “Ingerenza politica senza precedenti”

Fabio Fazio vs Rai al Festival della TV e dei Nuovi Media a Dogliani, provincia di Cuneo, intervistato da Aldo Grasso. “Mai l’ingerenza politica è stata così forte come in questi tempi sulla TV pubblica. Non è né ammissibile né accettabile.” Questo  il duro sfogo del conduttore televisivo di Che tempo che fa: “Un’ingerenza di questo tipo non c’è azienda al mondo che possa reggerla – ha tuonato ancora Fabio Fazio – si sta chiedendo alla Rai qualcosa contro natura.”

—> Fabio Fazio: tutto quello che devi sapere 

Certo, Fabio Fazio è consapevole di poter vantare una posizione di assoluto vantaggio rispetto ad altri colleghi nella sua analoga situazione: “Io sono tra i pochi che ha il lusso di poter scegliere se andare altrove e proprio per questo lusso sento di dover dire la verità.” E ancora, l’ex conduttore del Festival di Sanremo, incalzato da Aldo Grasso, non ha dubbi sulla situazione in Rai: “Sono qui da 33 anni e la Rai coincide quindi con la mia vita e penso che mai come in questa situazione ci sia la necessità di avere un pensiero molto forte sulla Tv generalista, per capire se ha senso, se deve ancora esserci.”

—> Tutto sul mondo della TV con UrbanPost

Fabio Fazio, nel lungo e duro intervento contro la Rai, ha fatto un parallelismo: “Con altri Paesi che hanno dismesso o venduto le reti. Non è detto che l’assetto attuale sia quello giusto. Si può discutere, ma per farlo bisogna essere in buona fede.” Infine, sul suo futuro televisivo, Fabio Fazio non chiude tutte le porte: “Per rimanere in Rai c’è un’obbligatoria necessità: che si dica che chi sta in Rai è un valore e non un costo. In una squadra di calcio i calciatori sono un valore. Perché non ci mettono a bilancio? Non quanto costo, ma quanto porto all’azienda.”

Il rapper Marracash

Marracash contro Carlo Cracco: tutta colpa di un panino

Belen Rodriguez Instagram: come è cambiata la showgirl argentina (FOTO)