in

Fabio Volo rivela: «La mia vita è migliore del mio Instagram!»

L’amato scrittore e personaggio tv Fabio Volo ha rilasciato al settimanale “Grazia”, diretto da Silvia Grilli, una piacevole intervista, in cui ha parlato del suo rapporto con i social, dei suoi attuali impegni lavorati e del desiderio di avere una figlia femmina. 

Fabio Volo si divide tra il mondo dell’editoria, quello della tv e della radio. Una vita decisamente piena la sua. Su Sky e Mtv lo si vedrà impegnato con “Untraditional”, la serie in cui prende in giro il suo successo e dove recita anche sua moglie Johanna. Proprio da lei Fabio Volo vorrebbe una bambina e si dice disposto a fare tutto il necessario, anche seguire certe strane superstizioni. Reduce da un viaggio in California con la famiglia, ha rivelato al settimanale diretto da Silvia Grilli: «Tutto bello, ma stancante. Appena arrivati in Italia abbiamo lasciato i bambini alla mia mamma e a mia sorella. Le mie vere vacanze sono state 48 ore da solo con Johanna. Sul taxi già ci sentivamo in colpa, però ci siamo riposati». Lo scrittore e conduttore ha poi aggiunto: «In gennaio andremo in Oriente. Saranno gli ultimi mesi da giramondo. Dal prossimo anno Sebastian andrà a scuola e dovremo fermarci. Magari poi, quando torniamo, non avrò più un lavoro. Pazienza. Al massimo torno a fare il pane. Prima, però, vogliamo il terzo figlio, una femminuccia. Dicono che bisogna fare l’amore nudi, ma con le calze. Non so se sia vero, ma ci proveremo».

Sempre nell’intervista a Grazia ha parlato poi del suo rapporto con i social network: «La gente sui social mette i “greatest hits”, i momenti migliori. Ma io posso dire che la mia vita è davvero migliore del mio Instagram. Quando rido coi miei figli e faccio le foto, le tengo per me!». Sempre a proposito di internet e dintorni Fabio Volo ha affermato: «Gente come l’imprenditrice digitale Chiara Ferragni o il rapper Fedez sono un’altra cosa. Io non ho nemmeno fatto entrare dal medico la mia mamma a vedere l’ecografia di mio figlio. Era una cosa tra me e Johanna. Loro facevano le storie su Instagram del loro bambino. Non sono meglio o peggio di loro, ma appartengo a un’altra generazione: io non riesco a pubblicare le facce dei miei figli. Se regalo a 600 mila follower la faccia di Johanna al mattino, bellissima, quando ancora sta dormendo, a me poi che cosa resta?».

omicidio suicidio a modena

Modena: uccide la madre strangolandola poi si getta da un ponte

Lory Del Santo a Domenica Live

Lory Del Santo sconvolgente dichiarazione: “Mio figlio ci ha lasciato”