in ,

Fabrizio Corona, lettera dal carcere a Barbara D’Urso: “Ho subito un’assurda ingiustizia giuridica”

Fabrizio Corona ha scritto una lettera dal carcere indirizzata alla conduttrice Barbara D’Urso. Dieci pagine in cui il giornalista, in cella dal marzo 2014, racconta il suo dramma quotidiano dietro le sbarre. Riflessioni, patimenti, sensi di colpa, introspezioni, mea culpa, ammissioni e tanto altro nelle parole di Fabrizio Corona. Nel salotto di Domenica Live oggi pomeriggio, Gabriella, madre del fotografo dei vip, e l’avvocato Ivano Chiesa, che si sta battendo per tirar fuori il giornalista dal carcere.

Cosa chiede Fabrizio Corona? Di pagare per i reati commessi, ma di pagare “il giusto”. “Mio figlio è “matto”, soffre di crisi depressive ed ha bisogno di cure. Se rimarrà in cella ancora a lungo si autodistruggerà, aiutiamolo”, ha detto la signora Gabriella. A Corona è stata comminata una pena (ridotta, per giunta) a 9 anni e 8 mesi di carcere per un cumulo di reati che, a detta del suo legale, testimoniano che “nella giustizia in Italia c’è qualcosa che non funziona”. Una pena ingiusta, esagerata e non minimamente proporzionata ai reati commessi dal giornalista, ha detto il legale. “Fabrizio è rinchiuso nel carcere di massima sicurezza di Opera, insieme ai boss mafiosi” – ha ribadito l’avvocato Chiesa – “non è un delinquente ma solo un giovane uomo che ha commesso degli errori e va aiutato”.

Il prossimo 22 gennaio avrà luogo l’udienza volta a prendere in considerazione la richiesta di detenzione domiciliare avanzata da Fabrizio Corona, in seno alla richiesta di grazia fatta nei mesi scorsi al presidente Giorgio Napolitano. Corona spera di poter scontare la sua pena e nel contempo continuare il suo percorso di recupero fuori dal carcere, raccogliendo l’invito ad entrare a far parte della comunità di Don Antonio Mazzi. Nella lettera a Barbara D’Urso utilizza ‘toni’ che sembrano aver perso l’antica arroganza che lo connotava, chiede scusa alla conduttrice per alcuni dissapori avuti in passato e si dice pentito del suo comportamento aggressivo nei suoi riguardi. E ribadisce, per l’ennesima volta: “Ho subito un’assurda ingiustizia giuridica”.

Fredy Guarin Inter-Milan

Inter ultimissime, Guarin: “Continuiamo a testa alta”

Quagliarella Torino

Torino calcio ultimissime, Quagliarella: “Serve un cambio di mentalità”