in

Fabrizio Corona per Vanity Fair: “In carcere ho perso i denti”

A qualche settimana dall’uscita del suo libro  “Mea Culpa – Voglio che mio figlio sia orgoglioso di me”, scritto a quattro mani con suo fratello Federico, il re dei paparazzi Fabrizio Corona, continua a far parlare di sé dal carcere di Opera in provincia di Milano in cui è detenuto da un anno. Alcuni stralci del libro sono stati divulgati dal settimanale Chi, che ha deciso di riportare i passaggi dedicati all’ex moglie Nina Moric e alla ex fidanzata mai dimentica Belén Rodriguez.Corona intervistato da Vanity Fair

Ed ora, Fabrizio Corona, si concede in una lunga intervista a Vanity Fair e parla a ruota libera della sua esperienza (la seconda) in carcere, delle sue riflessioni e metamorfosi fisiche oltre che dell’animaFabrizio Corona oggi è un uomo molto diverso da quello che era prima dell’arresto“Dopo un anno di carcere, mi guardo allo specchio e mi vedo diverso. Ho i capelli lunghi e ricci, la barba curata, ho perso molti denti, sono dimagrito, la mia faccia non ha più quel gonfiore chimico”, dice. Il tempo di fermarsi e riflettere gli ha permesso di rivedere se stesso sotto un’altra ottica, permettendogli di dare una visione più obiettiva della sua persona. “Sono riuscito a fermarmi, ad avere il tempo di riflettere – rivela – Non voglio sembrare drammatico, ma se non fossi finito in prigione, sarei potuto morire. Ero ossessionato dal successo, dai soldi. Dovevo avere le donne più belle, il fisico più scolpito, il look più alla moda. Volevo una vita perfetta e avevo il terrore di perdere tutto. E così mi ammazzavo di lavoro, incontri, appuntamenti, palestra. Il chirurgo mi aiutava a fermare il tempo, le sostanze chimiche mi davano una mano a reggere. Mi riempivo di pillole: pillole per allenarmi, per fare l’amore, per dormire.

Il nuovo Corona, dice, non fuggirebbe in Portogallo (come ha fatto) per evitare il carcere, consapevole di avere perso la fiducia dei magistrati con la sua condotta. E quando gli vien rivolta la domanda “Il sesso le manca?” lui dà una risposta che non ci si aspetta: “No. Ne ho fatto così tanto prima del mio arresto che quasi avevo la nausea. Quello che mi manca sono le emozioni.

suora arrestata a Novara

Rieti, la suora mamma lascia l’ospedale: “Sono felice, perché tanto scandalo?”

Mamma picchiata dal figlio autistico chiede aiuto su Facebook: “E’ il suo dolore, non il mio”