in

Fabrizio Frizzi, il rammarico del fratello: «L’ha sempre sperato… e l’avrebbe meritato»

Il ricordo di Fabrizio Frizzi è sempre vivo. Ogni particolare riporta a quella silenziosa eleganza che fu la peculiarità del conduttore. E chiunque l’abbia conosciuto – appena può – ne ferma la memoria. A parlare di Fabrizio, questa volta, è il fratello Fabio. Intervistato dal quotidiano La Verità, lascia andare la mente a quando il conduttore era ancora in vita. E il dolore si unisce all’orgoglio, la fierezza di essere stato – anche se per troppo ‘poco’ – parte della vita di un grande uomo.

Fabrizio Frizzi, Fabio: “Mi beavo di quel fratello così bravo”

“Quando faceva televisione, agli inizi, – ricorda Fabio di Fabrizio Frizziogni tanto andavo a trovarlo negli studi di Rai Scuola, dietro via Teulada, e mi beavo di questo fratello così bravo. È bello parlare di Fabrizio, sembra che sia di là, adesso arriva e andiamo a prenderci l’aperitivo!”. È un po’ quello che succede quando si perde un caro, si ‘finge’ che sia da un’altra parte, e che stia per arrivare. Ma la nostalgia diventa rammarico quando si tocca un tasto dolente.

Fabrizio Frizzi, “Ha sempre sperato di condurre Sanremo”

Tra i presentatori migliori e più amati di sempre, nel curriculum di Fabrizio Frizzi mancava una conduzione importante: “Fabrizio ha sempre sperato di condurre Sanremo. – dice Fabio – Sarebbe stato il migliore perché conosceva la musica italiana ed era amico di molti cantanti. L’avrebbe meritato. Ha seguito molto la musica negli anni settanta nella radio private, avendo iniziato a Radio Antenna Musica. Anch’io l’ho fatta per un po’, io sono uscito e lui è entrato!”. 

Leggi anche —> Francesco Monte e Giulia Salemi si sono lasciati: il lungo post d’addio sui social

Il Santo del giorno 6 giugno: San Norberto Vescovo

Laura Chiatti confessa: «Ho sofferto, ero guarita ma adesso…»