in ,

Facebook, addio privacy: presto chiunque potrà trovarci

E’ polemica per l’ultima trovata del Social Network con il maggior numero di utenti al mondo: a breve sarà cancellata l’opzione della privacy che per metteva di non essere trovati nei motori di ricerca. L’opzione disponibile sotto la voce “Chi può cercare la tua Timeline con il nome?” presto non esisterà più.polemica contro Facebook

Dieci mesi fa l’impostazione era stata tolta ai membri che già non ne facevano uso, nei prossimi giorni la sua eliminazione sarà estesa a tutti e chiunque digiterà il nostro nome in un qualsiasi motore di ricerca potrà risalire al nostro profilo Facebook. Al solito, l’imposizione arriva dall’alto e gli utenti non avranno scelta; solo un promemoria in alto nella Timeline avvertirà dell’imminente cambiamento.

A chi polemizza contro questa scelta, Nicky Jackson Colaco, un membro del team di Facebook che ne gestisce la Privacy, replica così: “La nostra preoccupazione, in tutta franchezza, è che la gente pensa che questa impostazione fornisce  un livello di sicurezza, cosa che in realtà non è”. La rete sociale sostiene infatti che l’impostazione non ha mai impedito alla gente di trovare i profili degli utenti in altri modi, ad esempio cliccando su un nome in un aggiornamento di stato o ‘pescandolo’ perché tra la lista di amici di un amico in comune. Solamente gli utenti “bloccati” non potranno trovarci nelle ricerche.

Seguici sul nostro canale Telegram

annamaria franzoni oggi

Un permesso per la Franzoni: lavorerà fuori dal carcere

festa collettiva internazionale dedicata alla Luna

La notte della Luna, 12 ottobre 2013: tutto il mondo con il naso all’insù