in

Facebook login, gli Instant Articles velocizzano il caricamento mobile

Il tempo è denaro, si sa, ma quando si parla di editoria web la metafora assume una valenza più stretta. Sono finiti i tempi in cui per aprire una notizia da Facebook dovevamo aspettare quei lunghi ed interminabili 8 secondi. Facebook ha deciso di rinnovare questa sua pecca. “Abbiamo costruito Instant Articles per rispondere ad un problema specifico. Il caricamento lento di alcune pagine web da mobile rende infatti problematica la fruizione delle news dai propri smartphone“, così gli uomini di Zuckerberg sul tema.

->SEGUICI ANCHE SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK UFFICIALE: URBAN TECH

Josh Robert, product manager di Instant Articles, si è espresso così “Il nostro obiettivo è quello di fornire questi Instant Articles sia che gli editori siano Buzzfeed e il News York Times sia che siano un giornale locale o un piccolo blog“. Ma quali saranno i guadagni per gli editori? Ovviamente ci sarà la possibilità di ottenere ricavi dalla pubblicità, vendendola direttamente e trattenendo il 100% dei profitti. Pubblicità che verrà posizionata all’interno dei Post. Il rischio però c’è, ed è anche grosso. Facebook, con questa novità, potrà controllare la pubblicazione e la diffusione delle notizie.  L’autonomia degli editori verrà così comunque limitata.

Oltre ai rischi ci saranno però anche novità positive. Oltre alla già citata maggior velocità, gli editori potranno utilizzare i propri sistemi analitici basati sul web per tracciare la portata ed il traffico degli articoli. Ma non solo, gli instant articles permetteranno agli editori di caricare foto ad alta qualità, arricchire gli articoli con mappe interattive ed agli utenti di operare su singole parti dell’articolo.

Photo Credits shutterstock.com

bossetti cassazione oggi

Caso Yara processo, le parole scabrose nel pc di Bossetti: news dall’aula

Pequeños gigantes

Pequeños Gigantes Canale 5: Fedez e Gerry Scotti ospiti della prima puntata