in

Facebook login news: i pedofili usano le foto dei vostri figli per creare siti

Il governo australiano ha lanciato l’allarme dopo aver condotto un’accurata ricerca sviluppata dalla Children’s eSafety Commissioner: i pedofili, infatti, utilizzano fotografie rubate dai profili Facebook per creare i loro macabri siti; più della metà delle immagini arriva proprio dal social network e dagli account di ignari genitori.

Pubblicare immagini e foto dei figli su Facebook è davvero così pericoloso? Secondo la ricerca, più della metà delle immagini pubblicate su social network e blog rappresentano almeno il 50% delle fotografie visibili su siti per pedofili studiati e monitorati dai ricercatori informatici. Un dato molto allarmante che minaccia la privacy e la sicurezza. Per lo più si tratta di foto quotidiane, normali, di bambini mentre mangiano o giocano, che a loro volta vengono copiate su questi siti.

Uno dei responsabili della ricerca, Alaistair MacGibbon ha affermato: “Le famiglie – molto innocentemente – mantengono attivi blog nei quali catalogano ogni aspetto della vita dei loro figli, senza pensare a chi svolge attività ossessive per trafugare contenuti di questo tipo“.

Photo Credit: Frank Peters/Shutterstock.com

colon irritabile alimentazione

Colon irritabile rimedi naturali: cosa non mangiare

Riforma pensioni Opzione Donna proroga

Riforma pensioni 2016 ultime notizie: Quota 41, Opzione Donna e part-time, notizie rassicuranti per i lavoratori