in

Facebook vs Tutlub, la nuova startup contro il jihadismo

Da quando l’Isis si è affermata anche in occidente in modo decisamente invasivo, tanto da provocare attacchi terroristici della portata della strage di Parigi del 13 novembre, molti di coloro che credono nell’Islam sentono il bisogno di dissociarsi da tali atti disumani: sono i musulmani, infatti, a voler precisare che l’Islam non prevede nulla di tutto ciò che affermano i soldati dell’Isis. Da quì, nasce Tutlub, startup che si pone come obiettivo quello di dare la voce ai musulmani che vorrebbero soltanto dire “Not in my name”. 

“Il nostro lavoro vuole fornire un mezzo ai musulmani che amano postare e impegnarsi in contenuti inerenti all’Islam ma che hanno paura a farlo perchè temono di essere tacciati di fondamentalismo”, spiega Yusuf Hassan, creatore ed ideatore di Tutlub. La startup funziona come il più rinomato dei social network, ovvero Facebook. La startup di Hassan, in un certo senso, va a sostituirsi all’azienda di Mark Zuckerberg: i fedeli che aderiranno con un profilo personale potranno comunicare tra di loro, proprio come farebbero su Facebook.

Del resto, i social network hanno effettivamente rivestito un ruolo di fondamentale importanza nella propaganda dell’Isis e, più in generale, dei gruppi terroristici: ”Data la popolarità e la diffusione dei social media in tutto il mondo, i gruppi terroristici hanno utilizzato questi come strumenti per fare propaganda e reclutare nuovi membri.  In questo contesto, Tutlub mostrerà i veri valori moderni dell’Islam e sarà il supporto a musulmani a rischio di disinformazione da parte di gruppi estremisti “.

commedie 2016, film italiani comici, film italiani comici da vedere, commedie italiane da vedere,

Commedie 2016: dopo Quo Vado i film made in Italy da Verdone a Genovese

Carlos Bacca

Calciomercato Milan news, Bacca cercato dal Chelsea?