in

Facebook, Zuckerberg e i contenuti offensivi e discriminatori: comecambia il social network

Facebook cambia. Lo fa quotidianamente: ogni minimo particolare, anche impercettibile all’occhio dell’utente medio, comporta una novità del social più diffuso e utilizzato a livello mondiale. Adesso, nei giorni in cui gli Stati Uniti sono concentrati sulle presidenziali Usa 2016, con i toni sprezzanti di Donald Trump e Hillary Clinton, anche Facebook cambia atteggiamento nei confronti dei contenuti offensivi e discriminatori. Mark Zuckerberg, infatti, si è esposto sottolineando l’importanza dell’interesse pubblico della notizia. “Si deve effettuare una valutazione del contesto: molte persone stavano esprimendo opinioni su questo particolare contenuto che stava diventando una parte importante delle presidenziali.” ha dichiarato da un portavoce di Facebook.

>>> TUTTO SU FACEBOOK <<<

Nella giornata di ieri, venerdì 21 ottobre 2016, i membri del policy team di Facebook hanno annunciato che: “Nelle prossime settimane saranno accettati più contenuti che le persone trovano interessanti, significativi o importanti per il pubblico interesse, anche se potrebbero violare i nostri standard.” Inoltre, Facebook dà grande importanza alla cosiddetta assunzione di responsabilità nella diffusione delle informazioni. In passato, lo stesso Zuckerberg ha ribadito di non considerare Facebook una media company. “Per la prima volta stanno affrontando la dimensione politica della loro piattaforma.” ha dichiarato la docente di Berkeley, Anna Lauren Hoffmann, al Wall Street Journal.

>>> LE ULTIME SUL MONDO DELLA TECNOLOGIA<<<

Cosa si intende per assunzione di responsabilità? Questo requisito per Facebook  corrisponderebbe a un ulteriore potere in fase di selezione: “Lavoreremo con la comunità e i partner per capire come operare. Vogliamo dare spazio a più immagini e storie senza mettere a rischio la sicurezza o mostrare immagini non adatte ai minori o ad altri che non vogliono vederle.”

 

 

alice delcourt, alice delcourt chef, alice delcourt erba brusca, alice delcourt ristorante, alice delcourt ristorante milano, alice delcourt grandi cuochi all'opera 2016, grandi cuochi all'opera 2016,

Alice Delcourt chef intervista: “Mangiare prodotti freschi dell’orto in città è possibile”

Aldo Montano fidanzata: chi è Olga Plachina