in ,

Falsi allarmi bomba a Genova, fermata donna: si fingeva uomo per incolpare l’ex

A Genova è stata fermata dagli agenti di Polizia una donna accusata di aver lanciato numerosi falsi allarmi bomba negli istituti scolastici e nel Terminal Traghetti del porto turistico della città. Grazie ad una App sullo smartphone, la donna riusciva ad alterare la propria voce fingendo di essere un uomo ogni volta che si accingeva a segnalare i falsi allarmi. Per quanto strane e strampalate, le sue telefonate, a quanto pare, risultavano credibili.Porto Genova

Gli inquirenti hanno potuto appurare che la finta “bombarola” voleva vendicarsi del suo ex fidanzato, con la speranza che la finta voce maschile fosse a lui attribuita. Grazie ad alcune intercettazioni, la donna è stata fortunatamente bloccata dalle forze dell’ordine ed ora, accusata del reato di procurato allarme, dovrà dare spiegazioni in merito ai tabulati telefonici che la inchiodano. Le vengono attribuiti ben 10 casi di simulato allarme bomba: chiamate ai numeri di emergenza della polizia e dei carabinieri per segnalare la presenza di ordigni nelle scuole e nei Terminal Traghetti del porto turistico di Genova.

I suoi allarmi hanno in più di una occasione costretto gli addetti alla sicurezza ad evacuazioni, causando inevitabili disagi ai viaggiatori prima dell’imbarco, oltre che inutile spavento.

Go kin Pack zainetto hi-tech

Zainetto ricarica cellulare, Go Kin Pack: basta indossarlo e camminare

Eleonora Mandaliti ex corteggiatrice Eugenio Uomini e Donne

Uomini e Donne e poi: Eugenio e Francesca ritrovano Eleonora Mandaliti, niente scintille e clima più disteso