in

Fame nervosa: i consigli per come combatterla

Molto spesso alla base di malattie o disfunzioni anche a livello ormonale, possono esserci problemi legati ad una cattiva alimentazione e ad uno stile di vita non propriamente ideale, motivo per cui non è assolutamente da sottovalutare il tenere sotto controllo il peso del nostro corpo e anche ciò che vi introduciamo.

Ecco perché è importante parlare anche della cosiddetta “fame nervosa”, non una malattia ma un disturbo a livello psicologico, che molti esperti fanno derivare dal benessere della società di oggi e dai tanti vizi a tavola: ecco perché molti soggetti, anche inconsapevolmente, riescono a trovare soddisfazione solo nel momento in cui hanno qualcosa tra i denti, magari uno snack, qualcosa di dolce, che però può essere anche ripetuto più di una volta tra un pasto e il successivo.

Omega 3 contro Cibo Spazzatura

Ovviamente si tratta di una abitudine poco salutare e che soprattutto può portare un gran numero di scompensi nel nostro organismo: per evitare ciò bisogna fare 5 o più pasti al giorno così da sentire spesso lo stomaco pieno e senza avere bisogno di introdurvi ancora sostanze. Certamente bisogna fare spuntini non eccessivamente abbondanti e che soprattutto abbiano buone quantità di frutta fresca, verdura e acqua così da idratare il corpo in questo periodo caldo dell’anno.

Importante è anche controllare ciò che si beve, poiché molto spesso in estate si è tentati da una bevanda in lattina fredda: ebbene una tantum può starci, ma l’abitudine è dannosa per il nostro corpo, per cui bisogna anche limitarne un consumo eccessivo, talora preferendo thè e tisane.

 

Datagate

uomini e donne

Uomini e Donne: Andrea e Claudia in crisi, la D’Agostino si consola con Eleonora Mandaliti