in ,

Family Bag parte dal Veneto: il contenitore chic contro lo spreco alimentare nei ristoranti di Padova

In  occasione dello scorso Natale, periodo in cui tipicamente gli avanzi di cibo sono moltissimi, era nata l’idea della Christmas Bag per portare a casa dal ristorante gli avanzi della propria cena. Contro lo spreco alimentare però l’impegno continua tanto che il 5 febbraio, in occasione della Giornata Nazionale di Prevenzione dello Spreco Alimentare, è partita la prima fase del progetto denominato Family Bag, promosso dal ministero dell’Ambiente in collaborazione con Unioncamere Veneto e il sistema Conai-Consorzi di Filiera.

La prima fase del progetto Family Bag è iniziata nella regione Veneto nella quale 100 ristoranti della provincia di Padova avranno a disposizione, da dare ai propri clienti, dei contenitori di design per portare a casa gli avanzi della propria cena. I contenitori, dall’estetica gradevole, sono inoltre amici dell’ambiente poiché sono stati creati con materiali di imballaggi come acciaio, alluminio, carta, legno e plastica e che hanno lo scopo di rivoluzionare le abitudini degli italiani al ristorante. Si prevede che l’utilizzo della Family Bag contribuirà al contenimento dei costi ambientali associati allo spreco alimentare, quantificati in 250.000 miliardi di litri d’acqua, nell’utilizzo di 1,4 miliardi di ettari di terra coltivabile e nell’emissione in atmosfera di 3,3 miliardi di tonnellate di CO2. Una volta partito il progetto in regione Veneto è già pronta l’idea di esportare le Family Bag in tutte le altre regioni italiane.

“Mi sono impegnata personalmente per avviare questo progetto, che rappresenta un passaggio culturalmente importante per tutti gli italiani” ha sottolineato Barbara Degani, Sottosegretario Ministero dell’Ambiente che ha spiegato come la bellezza delle Family Bag aiuteranno gli italiani a essere più virtuosi contro lo spreco alimentare. “Family Bag rappresenta l’upgrade delle doggy bag, affrancando attraverso contenitori di design e dall’estetica curata questo concetto dal ghetto del nostro immaginario e dal pudore di richiederlo a fine pasto. Insomma la Family Bag diventa un’escamotage molto chic per convincere gli italiani a portare a casa i propri avanzi del ristorante ma una volta a casa li mangeranno?

c'è posta per te 2016 belen rodriguez

C’è posta per Te 2016 torna il 20 febbraio: Belen Rodriguez e Luciana Littizzetto ospiti

Sanremo 2016 seconda puntata: scaletta cantanti in gara e ospiti