in ,

Fantacalcio consigli 14a giornata Serie A: chi schierare secondo UrbanPost

Terminata la tre giorni di impegni delle coppe europee, è tempo di pensare al campionato di Serie A e di conseguenza anche al fantacalcio; nella 14a giornata di campionato spicca senza dubbio il confronto tra la capolista Inter e il Napoli ma anche l’affascinante sfida tra Milan e Sampdoria, due squadre alla costante ricerca della propria identità nel corso della prima parte di stagione. Di seguito alcuni consigli su chi schierare nell’undici titolare secondo UrbanPost.

Tra i pali, Szczesny della Roma potrebbe avere vita facile contro l’Atalanta all’Olimpico anche se con la retroguardia giallorossa nulla è scontato; più agile dovrebbe essere il compito di Bizzarri, impegnato nel derby di Verona contro un Hellas in crisi nera e Perin che dovrà difendere i pali del Genoa contro il fanalino di coda Carpi. In difesa spazio a Murillo, anche se il colombiano dei nerazzurri sarà impegnato, Manolas e alla sorpresa del Palermo Goldaniga; non dimentichiamoci Masina, a segno nell’ultima gara del Bologna e sempre pronto a sfornare assist e Alex Sandro, in crescita come dimostrato in Champions League. Un’occasione la meritano anche Blanchard e Silvestre.

A centrocampo dal Genoa possono tornare utili Tino Costa e Laxalt; anche Bonaventura del Milan e Carbonero della Sampdoria che si sfideranno sul campo potrebbero regalare buoni voti mente meritano sempre un posto Pjanic, Badej e Candreva. Occhio a Buchel dell’Empoli in crescita e a Jorginho. Ultimo consiglio per la mediana, il giovane Diawara del Bologna; in attacco posto fisso per Higuain e Kalinic ma occhio anche ad Icardi. Torna Toni che potrebbe subito lasciare il segno così come Djordjevic con la Lazio; anche Giaccherini e Pavoletti sono in forma. L’outsider può essere Dionisi.

Seguici sul nostro canale Telegram

studente precipita in gita

Pomeriggio 5 anticipazioni puntata 27 novembre: Domenico Maurantonio, news sulla sua morte

Capodanno 2016: i concerti nelle capitali europee da non perdere