in ,

Fantacalcio consigli 28a giornata Serie A: chi schierare secondo UrbanPost

Dopo la parentesi di Coppa Italia con le semifinali di ritorno, è già tempo di campionato: domani inizia la 28a giornata di Serie A con il big match dell’Olimpico Roma-Fiorentina mentre il turno di campionato si chiuderà domenica sera a San Siro con l’Inter che affronterà il Palermo. Come ogni giornata di Serie A si rinnovano i dubbi per i fanta-allenatori che devono scegliere chi schierare nella formazione titolare; ecco alcuni consigli per il fantacalcio dalla redazione di UrbanPost.

Tra i pali meglio puntare sulle sicurezze, con Pepe Reina e Gigi Buffon impegnati in sfide abbastanza agevoli contro Chievo Verona e Atalanta; non dovrebbero esserci problemi nemmeno per Handanovic che si troverà davanti una delle squadre più in crisi del campionato. Azzardate potrebbero essere le scelte di puntare su Donnarumma che se la vedrà con il Sassuolo e Szczesny che dovrà difendere la porta dalle incursioni della Fiorentina. In difesa, confermato ancora una volta Koulibaly, Manolas e Bonucci, tutti in un grande stato di forma; in ripresa anche Murillo e Miranda mentre sulle fasce si può puntare su Vrsaljko, Zappacosta, Lichtsteiner e Masina. Occhio anche a Letizia; infine Astori e Gonzalo Rodriguez possono regalare voti importanti.

A centrocampo irrinunciabile Pjanic, così come Borja Valero e Bonaventura; è un buon momento anche per Cerci, Milinkovic-Savic, Badu e Khedira se sarà pienamente recuperato. Da tenere in considerazione anche Benassi, Baselli, Ionita e Zielinski. In forma anche Medel così come il giovane Paredes. Ultimi nomi, Marek Hamsik e Geoffrey Kondogbia. In avanti mai rinunciare ad Higuain ed Insigne, così come Kalinic, El Shaarawy e Dybala. Anche Bacca, Vazquez e Defrel stanno molto bene; ci sono gli inossidabili Gilardino, Toni e Quagliarella e gli imprevedibili Destro e Giaccherini. Infine una chance la merita anche Icardi. 

iphone

Samsung Galaxy S7 Edge vs iPhone 6S: sfida di resistenza anti-bendgate

pillola rosa flop

Il Viagra rosa è un semi flop: troppi effetti collaterali rispetto agli scarsi benefici