in

Fantini caduti a San Siro: sono state le vespe a scavare la buca

Svelato il mistero della fossa che lo scorso 8 settembre ha causato la caduta di due fantini – l’inglese Paula Angel Terase e il catanese Gregorio Arena – al galoppo di Trenno, all’ippodromo di San Siro a Milano: sono state le vespe a scavare la buca nei pressi del traguardo. Precisamente si tratta di “vespule germaniche” che spesso costruiscono il proprio nido nei terreni. I due fantini erano finiti temporaneamente in coma e ora sono in lento miglioramento.

È l’esito degli accertamenti effettuati dal consulente tecnico, su mandato della Procura, che libera il campo da ogni svariata ipotesi che da due mesi a questa parte sono state vagliate fra cui quella di un atto doloso, di un messaggio ricattatorio nell’ambiente o di cattiva manutenzione. Dunque sono state le vespe a scavare la buca di 40 cm di larghezza per 20 di profondità provocando la caduta dei due fantini a tre quarti d’ora l’uno dall’altro.

Il ritrovamento di larve morte ha consentito di accertare che la fossa risale alla scorsa stagione e la ragione per cui nessuno si era accorto della buca è che stata coperta dall’erba. Una tragedia sfiorata: i due fantini feriti sono usciti dal coma: l’uomo è in graduale ripresa delle proprie funzionalità, mentre la donna – le cui condizioni all’inizio erano più gravi – è in lento ma costante miglioramento.

artissima 2015 torino

Artissima 2015 Torino: date, programma e prezzi della più grande fiera dedicata all’arte

caso yara news quarto grado

Caso Yara processo, news dall’aula: “Traccia certa e inequivocabile quella di Ignoto 1”