in

Far East Film Festival a Udine e Bed&Feff per Dormire Gratis

Anche quest’anno a Udine si terrà il Far East Film Festival, la più grande manifestazione culturale dedicata al cinema asiatico in tutta Europa che propone quest’anno circa 60 titoli scelti fra le migliori produzioni di Cina, Corea del Sud, Giappone, Filippine, Hong Kong etc.
Il FEFF (come viene simpaticamente abbreviato) è giunto senza stancarsi alla quindicesima edizione, anzi raccoglie ogni anno sempre maggiori spettatori entusiasti da tutta Europa, che invaderanno Udine dal 19 al 27 aprile.

Sul sito ufficiale ancora non è disponibile il programma ma già arrivano le prime anticipazioni.
Ci sarà la versione giapponese di Sex and the City, Girls for Keeps, una commedia romantica tratta dal romanzo di Okuda Hideo “Girls”, una descrizione divertente e scevra di compromessi del ruolo della donna nel Giappone moderno e del suo rapporto con l’uomo.
Loro sono Yukiko, Seiko, Yoko, Takako, quattro amiche molto diverse fra loro; una è single, una lavora nel ramo pubblicità, una è manager di successo e l’ultima una madre divorziata, tutte accomunate dall’età e dalla vita in una delle metropoli più grandi e caotiche del mondo, Tokio.
Il regista, Fukagawa Yoshihiro torna al FEFF dopo 5 anni di assenza con questa pellicola, attesissima da tutti i fans.

Altro film annunciato in anteprima è Ip Man- the final fight, sequel di Ip Man e Ip Man 2. Grande ritorno al Far East Film Festival per il mitico maestro di Bruce Lee e icona storica del Kung fu, quanto il famoso discepolo, noto anche in America ed Europa.
Il ruolo di mister Ip è affidato al divo Anthony Wong, non solo attore ma anche sceneggiatore e regista, già vincitore di vari premi agli Hong Kong Film Awards.
Alla regia Herman Yau, che aveva già lavorato al prequel della serie, The legend is born.
Descritto come incredibilmente meticoloso, il lavoro di ricostruzione scenografica mostra Hong Kong nei decenni dagli anni ’50 al 1972, gli ultimi di vita del maestro, che dovrà combattere ancora un’ultima volta per difendere il suo onore.

Dunque si preannuncia davvero interessante questa quindicesima edizione del FEFF che non a caso ha adottato come icona di quest’anno il Serpente, simbolo ricorrente dell’iconografia asiatica. Infatti dal 10 febbraio secondo il calendario cinese siamo entrati nell’anno del serpente, foriero di eventi importanti visto che sotto il suo auspicio in passato sono nati grandi personaggio come Mao, Lincoln, JFK ed è caduto il muro di Berlino.
far-east-film-15-anno-del-serpente


Autore dell’installazione simbolo del festival è l’artista Tomas Uollii Marcuzzi, che ha realizzato questa imponente opera di oltre 5 metri di lunghezza.

Infine anche quest’anno si rinnova l’intelligente iniziativa Bed&Feff in cui le famiglie di Udine offrono un letto gratis a giornalisti, ricercatori e studenti, italiani e stranieri, ricevendo in cambio ingressi gratuiti alle proiezioni e gadget esclusivi quali la borsa e il catalogo ufficiale.
Se vuoi avere maggiori informazioni su Bed&Feff puoi visitare il sito ufficiale, dove stanno anche cercando volontari per l’organizzazione.

Seguici sul nostro canale Telegram

E’ morto Pietro Mennea

Prandelli Allenatore Italia

Stasera in tv: Italia-Brasile in diretta, Servizio Pubblico e The Voice of Italy