in

Fari in affitto: in arrivo il bando 2016 del Demanio e gli “open days”

Sognate di cambiare vita, magari prendendo in gestione uno dei bellissimi fari disseminati lungo la costa italiana? Buone notizie in arrivo: il 15 settembre 2016 sarà aperto il bando del Demanio che permetterà ad associazioni e tutti gli interessati di candidarsi alla gestione di venti edifici costieri italiani fino ad un massimo di 50 anni. Torri e fari situati in contesti di assoluta suggestione, ora pronti a diventare protagonisti di una forma di turismo sostenibile che strizza l’occhio alla cultura del Mar Mediterraneo.

SCOPRI TUTTE LE OPPORTUNITA’ DI LAVORO IN ITALIA SU URBAN POST!

Intanto, l’Agenzia del Demanio (MEF) e Difesa Servizi SpA (Ministero della Difesa) – grazie alla collaborazione con WWF e Touring Club Italiano – hanno lanciato gli “open days”, ovvero un calendario di visite che tra settembre e ottobre permetterà di conoscere più da vicino i venti beni protagonisti di questo secondo bando di gara. In questa occasione – solo per fare qualche esempio – sarà possibile scoprire il faro di Riposto, nel Catanese, o il padiglione di Punta del Pero nel Siracusano, ma anche Torre Angellara nel Salernitano e il Faro di Goro Gorino Ferrarese.

Cosa fare per partecipare agli “open days”? E’ necessario visionare e compilare la liberatoria, da inviare all’indirizzo mail fari@difesaservizi entro i 4 giorni precedenti la data scelta. Per rimanere aggiornati sull’uscita del bando, invece, tenete monitorato il portale www.agenziademanio.it.

In apertura: faro tratta dalla pagina Facebook “Agenzia del Demanio”

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Champions League, Dinamo Kiev – Napoli probabili formazioni: le scelte di Sarri e Rebrov

Riforma pensioni fase due quota 41 e Opzione donna sindacati e Governo a confronto

Riforma pensioni 2016 news oggi: Ape e Quota 41 con bonus per i precoci, i dettagli nell’incontro Governo-sindacati