in

Farmaci, ritiro volontario e precauzionale lotti specialità medicinale Rinazina: il motivo

Rinazina è un decongestionante che viene utilizzato soprattutto per il trattamento di disturbi che colpiscono il naso. Si può trovare in commercio sia sotto forma di spray nasale che di gocce per il naso. Questo medicinale viene impiegato soprattutto per la cura di riniti e faringiti acute che sono associate a catarro. Inoltre, viene spesso usato anche per il trattamento di riniti di natura allergica oppure di sinusiti acute. Questo farmaco deve essere utilizzato in maniera prudente nelle persone anziane. Estrema cautela anche in tutti coloro che soffrono di ipertrofia prostatica. Il rischio, infatti, è quello che si possa verificare ritenzione urinaria. Questo medicinale può avere qualche interazione con altri farmaci. Ad esempio nei confronti dei farmaci antidepressivi. Prima di iniziare un trattamento a base di Rinazina, ad ogni modo, si consiglia sempre di chiedere consiglio al proprio medico curante. Anche quando si stanno assumendo dei medicinali per cui non è necessaria la prescrizione medica.

Leggi anche: In Italia è boom di farmaci falsi: due su tre sono contro l’impotenza, ecco come riconoscerli

Ritiro volontario e precauzionale Rinazina: quali lotti

La società GlaxoSmithKline ha informato che sta provvedendo, in via del tutto precauzionale, al ritiro scaglionato al raggiungimento del trentesimo mese di validità, dei seguenti lotti della specialità medicinale RINAZINA*AD GTT 10ML 10MG 0,1% – AIC 000590012: lotto P002 scadenza 09-2018 mese di ritiro dal mercato 08/2018, lotto P003 scadenza 11-2018 mese di ritiro dal mercato 08/2018, lotto R001 scadenza 04/2019 mese di ritiro dal mercato 08/2018, lotto R002 scadenza 11/2019 mese di ritiro dal mercato 05/2019, lotto AR002 scadenza 11/2019 mese di ritiro dal mercato 05/2019, lotto S002 scadenza 07/2019 mese di ritiro dal mercato 01/2020 e lotto T001 scadenza 03/2021 mese di ritiro dal mercato 09/2020.

Ritiro volontario e precauzionale Rinazina: il motivo

Il ritiro dei lotti sopra riportati, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, è riconducibile ad un potenziale aumento oltre il limite di specifica del titolo di principio attivo nafazolina nitrato, dal trentesimo mese di validità. Sebbene il profilo di sicurezza e di rischio/beneficio per il paziente rimanga positivo, dal punto di vista di compliance regolatoria la ditta ha deciso di procedere, limitatamente ai lotti in questione oltre i 30 mesi, al ritiro precauzionale. La GlaxoSmithKline precisa che tale ritiro precauzionale riguarda esclusivamente 1 7 lotto sopra riportati e non sono coinvolti altri lotti di questo medicinale. Poiché il ritiro dal mercato sarà avviato al raggiungimento del 30° mese di validità dei lotti summenzionati, la GlaxoSmithKline comunica che detto ritiro ha effetto immediato solo per i lotti P002, P003 e R001. Decongestionante nasale in corso di riniti e faringiti acute catarrali, di riniti allergiche, di sinusiti acute.

 

suicida udine lettera ex fidanzata

Agevolazioni disoccupati in Italia 2018: ecco su cosa può risparmiare chi è senza lavoro

Temptation Island Vip 2018 quando inizia? Giallo sulla data, ma occhio a Valeria Marini