in ,

Fashion Week Milano 2016: sfilate e street style trasformano la città in una passerella a cielo aperto [FOTO]

Durante l’anno Milano è la città della finanza, degli imprenditori e degli impiegati pendolari che prendono il treno per tornare a casa la sera; durante l’estate si svuota ed è solo dei milanesi, che si godono la dovuta tranquillità tra un turista straniero e l’altro. In occasione della settimana della moda di Milano la città diventa una passerella a cielo aperto, una città quasi surreale tra il mondo del fashion e del lusso, irraggiungibile e quasi irreale, soprattutto quando a distanza di pochi passi per strada ci sono i senza tetto, le code per entrare nei musei e quelli che cercano di venderti qualcosa mentre passeggi in Piazza Duomo. A differenza di altre città che ospitano le fashion week, alle quali si dedicano degli spazi limitati nella propria città, Milano ospita a 360 gradi la manifestazione tanto che fashion blogger, modelle, stilisti e giornalisti da tutto il mondo si aggirano furiosamente da una parte all’altra della città con un unico scopo: quello di sfilare, non in passerella, ma per le strade della città.

fashion week milano 2016, fashion week milano 2016 street style, fashion week milano 2016 sfilate, fashion week milano 2016 fashion blogger,

Se fino a qualche anno fa la Milano Fashion Week era una manifestazione dedicata agli operatori di settore, buyers e giornalisti, che andavano alla scoperta di quello che la moda avrebbe proposto per la stagione successiva, oggi la settimana della moda è qualcosa che coinvolge la città a 360 gradi. In un certo senso infatti, ad ogni evento che c’è in passerella, ce n’è uno anche al suo ingresso: cosa è più importante, la collezione che sta per prendere forma sulla passerella o chi sta arrivando per andare a vederla? Quello che è oggi il mondo delle fashion blogger ha creato un mercato parallelo di immagini: loro non saliranno mai sulla passerella perché il loro lavoro è sfilare tra le strade della città. Da diversi anni a questa parte a fare davvero tendenza, a dare ispirazione sulle mode della stagione successiva non sono le sfilate, ancora troppo lontane dalle persone comuni, bensì lo street style, quelle sfilate che si svolgono a cielo aperto e sotto gli occhi di increduli passanti.

fashion week milano 2016, fashion week milano 2016 street style, fashion week milano 2016 sfilate, fashion week milano 2016 fashion blogger,

Essere a Milano durante la Fashion Week diventa davvero un’esperienza sensoriale fuori dal comune, ed è possibile vedere ciò che in altri luoghi e in un altro tempo non sarebbe mai stato possibile. In una recente intervista di UrbanPost alla fashion blogger Carlotta Rubaltelli, lei auspicava di vedere qualcosa di più portabile in passerella, eppure le sue colleghe per strada indossano e abbinano capi impensabili per la gente comune; ed è così che per strada durante la Milano Fashion Week si possono vedere personaggi letteralmente in pigiama, con pettinature e make up da palcoscenico, indossando abiti più che surreali per passeggiare in città. Secondo alcuni si tratta dell’arte della moda, che non sia forse solo la smania dell’eccesso, della voglia di apparire e di arrivare sui social network, dove oggi davvero si gioca il business del mondo della moda? Per una settimana, ad ogni modo, la città cambia, assume una sfumatura nuova e colorita, solo fino alla fine della Fashion Week, poi Milano tornerà grigia, seria e professionale fino al prossimo spettacolo.

fashion week milano 2016, fashion week milano 2016 street style, fashion week milano 2016 sfilate, fashion week milano 2016 fashion blogger,

Credit Foto: Stephanie Barone

ponte 1 novembre dove andare

Ponte 1 novembre 2016: dove andare? 3 idee per un week end all’insegna dell’esplorazione

acquisizione marriott starwood

Marriott acquisisce Starwood e diventa il più grande gruppo alberghiero del mondo