in ,

Federica Mangiapelo Quarto Grado ultime novità: nelle motivazioni della sentenza la via crucis della sedicenne uccisa

A Quarto Grado si torna a parlare dell’omicidio di Federica Mangiapelo, la ragazza di sedici anni trovata cadavere nel lago di Bracciano la notte di Halloween del 2012. Per i giudici di primo grado ad uccidere la giovane è stato il fidanzato ventunenne Marco Di Muro. In collegamento da Aguillara il padre di Federica, Luigi Mangiapelo ha commentato la sentenza.

Le motivazioni della sentenza con cui Marco Di Muro è stato condannato a diciotto anni di carcere, raccontano della via crucis della giovanissima Federica. Secondo la ricostruzione dei giudici gli ultimi mesi di vita di Federica sono stati drammatici, intrisi di violenza fisica e psicologica. La giovane veniva picchiata con lo scopo di essere “rieducata” dal suo fidanzato che, di sei anni più grande, si comportava come il padrone della sua ragazza.

Il padre della ragazza ha spiegato che Federica non era felice col suo ragazzo e che il loro era un rapporto ossessivo, fatto di continue liti e rappacificazioni, tuttavia non si aspettava un epilogo tanto terribile.

Seguici sul nostro canale Telegram

caso ceste news figli

Elena Ceste: a Quarto Grado intercettazioni inedite al marito condannato

caso bozzoli news

Caso Bozzoli Quarto Grado ultime notizie: le indagini si concentrano sui dissidi familiari