in

Feltri: «Di Maio Ministro degli Esteri? Mi rallegro, l’inglese non ha il congiuntivo ignoto a Gigino!»

Non sono poche le critiche che stanno piovendo addosso al nuovo esecutivo giallorosso, alla cui guida c’è Giuseppe Conte, che proprio questo pomeriggio si è recato dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella per sciogliere la riserva e presentare l’elenco dei ministri. Tra i più concitati il giornalista e direttore di Libero Quotidiano Vittorio Feltri, che su Twitter ha attaccato con la sua solita mordace ironia Luigi Di Maio.

Feltri: «Di Maio ministro degli Esteri? Mi rallegro, l’inglese non ha il congiuntivo ignoto a Gigino!»

Un messaggio molto forte quello di Feltri contro il capo politico del Movimento 5 Stelle, ex ministro dello sviluppo economico e ministro del lavoro e delle politiche sociali, oggi ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale. «Mi rallegro sapendo che Di Maio sarà ministro degli Esteri ruolo che richiede la conoscenza dell’inglese cioè una lingua priva del congiuntivo ignoto anche a Gigino. Conte fa di tutto per agevolarlo!», ha postato il direttore di Libero, facendo del sarcasmo sul nuovo incarico di Luigi Di Maio nel Conte bis.

leggi anche l’articolo —> Vittorio Sgarbi attacca il M5s: «Alleanza col Pd? Pur di restare, governerebbero con l’Isis!»

Ma non è finita qui, Feltri ha sferrato più di un attacco al fresco esecutivo che domani presterà giuramento: «Conte Dracula pensa di dissanguarci con le tasse e i suoi lo applaudono, mentre Salvini va in vacanza in Trentino. Prima o poi ci vendicheremo. Garantito!» e ancora «La stupidità della sinistra si manifesta pienamente in questa sua teoria: pagare la gente che non lavora e tassare quella che lavora. Risultato, aumenta la disoccupazione!».

Contro papa Francesco: «Bergoglio mi ha nauseato!»

Il direttore di Libero Quotidiano ha riservato, invece, parole positive nei confronti della leader di Fratelli di Italia: «Anche quando non condivido una sua idea, stimo e ammiro Giorgia Meloni perché è una persona seria alla massima potenza!». Ma Feltri è stato travolto stamani da una bufera mediatica per una sua dichiarazione forte su Papa Francesco: «Sono un ateo cristiano di formazione, ma le prediche inutili e lagnose di Bergoglio mi hanno nauseato!». Anche il pontefice argentino è finito nel mirino della dialettica sprezzante dell’amato odiato opinionista bergamasco. Chi sarà il prossimo?

leggi anche l’articolo —> Vittorio Feltri: «Lega e M5s insieme di nuovo? Sarebbe una buffonata senza precedenti!»

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Renzi: «Salvini si chiama Passato! E pensare che un mese fa chiedeva ‘pieni poteri’ tra cubiste e mojiti!»

Il Santo del giorno 5 settembre: Santa Teresa di Calcutta