in ,

Femminicidio a Terra!: parlano gli assassini, racconti di omicidi consumati e sfiorati

La prima causa di morte, nel mondo, per le donne tra i 16 e i 44 anni è l’omicidio. Un dato agghiacciante diffuso dall’Organizzazione mondiale della sanità. Quella che si svolge quotidianamente sotto i nostri occhi è una ‘guerra di genere’, che ha come protagonisti e carnefici gli uomini. Nella maggioranza dei casi gli assassini sono conosciuti dalla vittima. A uccidere, insomma, sono prevalentemente mariti, amanti, padri.

terra! femminicidio

A questo tema è dedicata la seconda puntata di “Terra!”, in onda lunedì 21 ottobre, in seconda serata, su Retequattro. Cinquanta minuti realizzati cercando di andare oltre il racconto della vita delle vittime e soffermandosi piuttosto sulle motivazioni profonde che spingono un uomo al gesto violento. Cosa scatta nella testa di certi maschi quando la donna si ribella, denuncia o più semplicemente rivendica la propria libertà? E ancora: è possibile aiutare questi uomini ? È possibile prevenire il gesto omicida?

“Terra!” è entrata nel carcere di San Vittore, ha parlato con detenuti, operatori e psicoterapeuti. Ha raccolto la confessione di un uomo che, dopo aver ferito gravemente la propria compagna, si è fermato un attimo prima di sferrare la coltellata mortale. Accanto alla testimonianza delle vittime di maltrattamenti, il settimanale di Retequattro affronta un capitolo poco esplorato fino ad ora: quello dei minori. Cosa resta nella psiche di un bimbo che, come si racconta in un servizio, ha visto il padre uccidere la propria madre?

Seguici sul nostro canale Telegram

Finger Food Factory, la ricetta della millefoglie di melanzane e cacao

ballando con le stelle

Ballando con le Stelle: Luigi Mastrangelo combatte contro la sua statura