in

Fernando Torres, addio al calcio: «E’ il momento di ritirarsi»

Il momento dell’addio per un calciatore è sempre molto difficile. Il campo e i compagni di squadra mancheranno sempre. E’ come se una parte di te viene meno. Per non parlare poi dei cori dei tifosi. Sentire il proprio nome gridato dalla curva della propria squadra è un qualcosa di magico e unico, una carica esplosiva di adrenalina. Purtroppo non si può giocare per sempre e Fernando Torres lo sa bene. Il calciatore dopo 18 anni di carriera ha deciso di ritirarsi dal calcio giocato. E’ giunto il tempo di nuove sfide fuori dal campo. Domenica 23 giugno 2019 spiegherà le sue ragioni in conferenza stampa.

Leggi anche –> Chi è Aaron Ramsey, il nuovo numero 8 della Juventus?

Fernando Torres dice addio al calcio

E’ arrivato il momento, Fernando Torres è pronto a dire addio al calcio giocato per regalare nuove emozioni a tutti i tifosi fuori dal campo. L’annuncio del suo ritiro è stato dato attraverso Twitter dal calciatore stesso. Torres ha scritto così: «I have something very important to announce. After 18 exciting years, the time has come to put an end to my football career. Next Sunday, the 23rd at 10:00AM, local time in Japan, I will have a press conference in Tokyo to explain all the details. See you there. (Ho qualcosa di molto importante da annunciare. Dopo 18 anni entusiasmanti, è giunto il momento di mettere fine alla mia carriera calcistica. Domenica prossima, il 23 alle 10:00, ora locale in Giappone, avrò una conferenza stampa a Tokyo per spiegare tutti i dettagli. Vedila lì)». Fernando Torres, sicuramente uno degli attaccanti più forti del calcio europeo, ha deciso di appendere al chiodo i suoi scarpini e di voltare pagina. Una decisione sofferta che ha lasciato senza parole i suoi fan.

La sua carriera da calciatore

Fernando José Torres Sanz, soprannominato El Niño, è un ex calciatore spagnolo di ruolo attaccante. Ha vinto due Europei, un Mondiale, una Champions League e un’Europa League. Iniziò a giocare a calcio all’età di 10 anni nel Rayo 13. A 11 anni venne prelevato dall’Atletico Madrid. E’ stato il più giovane giocatore ad indossare la maglia dell’Atletico Madrid. Nella stagione 2003-2004 Torres, a 19 anni, è stato nominato capitano dei Colchoneros, diventando così il più giovane capitano della storia dell’Atletico Madrid. Il 3 luglio 2007, il Liverpool acquistò Torres per la cifra record di 26,5 milioni di sterline. Venne eletto miglior giocatore della Premier League 2007-2008. Il 31 gennaio 2011 venne ufficializzato il suo trasferimento a titolo definitivo al Chelsea per 50 milioni di sterline. Il 31 agosto 2014 passò in prestito al Milan, in Serie A. Il 29 dicembre 2014 Torres tornò all’Atletico Madrid. Il 10 luglio 2018 si è trasferito al Sagan Tosu.

Leggi anche –> Cristiano Ronaldo Instagram, fan in delirio: «Addominali di marmo»

j-ax michelle hunziker all together now

All Together Now, ultima puntata memorabile: chi è il vincitore

Caterina Balivo, frasi omofobe shock: «Ricky Martin fro**o e Luxuria…», via dal Pride 2019