in

Ferrari, James Allison lascia il team, Mattia Binotto nuovo direttore tecnico

James Allison lascia la Ferrari dopo tre anni difficili. Il Cavallino Rampante ha annunciato l’addio di Allisson tramite un comunicato in cui si ringrazia l’ingegnere britannico per il suo operato, annunciando inoltre il nome di Mattia Binotto, responsabile della power unit, come nuovo direttore tecnico. Pochi giorni prima dell’inizio del Mondiale di Formula 1 Allison aveva perso la moglie, episodio che ha pesato parecchio sulla decisione dell’ingegnere, al quale si aggiunge la mancanza di vittorie in questa stagione.

Puntuale anche il saluto ad Allison di Maurizio Arrivabene, team principal Ferrari: “La squadra ringrazia James per l’impegno e il sacrificio profuso e gli augura successo e serenità per il suo futuro.” Ennesimo cambiamento, dunque, in casa Ferrari che punta su Mattia Binotto che ha il grande merito di aver fatto rinascere il reparto motori, riducendo il gap con la Mercedes. Binotto però, a differenza di Allison, è un capo reparto che dovrà delegare e supervisionare, cercando di inculcare nel team i valori della Ferrari, lui che è un ferrarista dal 1995.

Dopo l’ennesimo deludente Gran Premio in Ungheria, Allison ha preso la decisione di avvicinarsi a casa per stare con i figli in questo momento difficile, ma una clausola di contratto prevede che Allison debba stare fermo un anno prima di “accasarsi” nuovamente. Ed ecco le parole dell’ex direttore tecnico della Ferrari che ha voluto ringraziare tutto l’ambiente del Cavallino: “Negli anni passati in Ferrari, ho avuto modo di apprezzare le donne e gli uomini che lavorano per il Cavallino. A loro va il mio più grande ringraziamento per questa bellissima esperienza. Auguro a tutti un futuro felice e pieno di soddisfazioni.”

Alex Schwazer personal trainer

Atletica Alex Schwazer doping, la Procura vuole vederci chiaro: ecco cosa è successo

beyonce, drunk in love

Mtv Video Music Awards 2016, tutte le nomination: Beyoncé e Adele dominano